home time

 

63-65- 66-67-68-69-70-71-72-73-74-75-76-77-78-85-86-87-88-89-90-91-92-93-94-2001-2005-2006

1973

Pink Floyd durante un'esibizione di Dark side

Qui c'è poco da dire...Questo è l'anno di The Dark Side Of The Moon....

**************

1973
Roland Petit Ballet, Parigi, Francia
Il programma di questa serie di rappresentazioni non subì variazioni rispetto allo spettacolo di Marsiglia del Novembre 1972. "Fumi di ghiaccio secco aleggiavano quietamente sul proscenio e i Pink Floyd, in piedi sul palco in mezzo ai loro strumenti e alle torri delle luci, sembravano sospesi nell'oscurità, a tre metri dal suolo. Un titubante raggio luminoso si è aperto un varco sotto i musicisti e, lentamente, una figura piegata su se stessa si è mossa; quindi, distendendosi gradualmente, si impadronito della scena. Rudy Bryans, stella solista con il Balletto di Marsiglia, ha danzato Echoes dei Pink Floyd davanti a un pubblico insolito rispetto alla tipica folla devota alla band un insieme di persone venute apposta per i Pink Floyd insieme ad altre venute apposta per il balletto, ad altre ancora che non sembravano nemmeno sapere per quale motivo fossero lì. Il movimento d'apertura, One Of These Days, era abbastanza breve, una specie di introduzione cui hanno partecipato tutti i ballerini, e mi ha colpito il fatto che il balletto basato sulla musica rock fosse essenzialmente ritmico e veloce. In Obscured by Clouds Rudy Bryans e Daniele Jossi, splendidamente illuminati, si esibivano in un assolo immersi in un'atmosfera sospesa, leggermente minacciosa. Careful With That Axe, nuovamente corale, era un movimento attraverso diverse scene drammatiche che culminavano in fiammate esplosive. Echoes, il finale, era basato su una serie di pezzi brevi in serrata sequenza; fra i più spettacolari, l'entrata in scena di Rudy dal tunnel e una danza in cui il ballerino trascinava Daniele, in spaccata, lungo tutto il palco."
(Sounds)

9 Gennaio 1973
Prove per le session di registrazione di Dark Side of The Moon

13 Gennaio 1973
Palais des Sports de la Porte de Versailles, Parigi, Francia
Doppio spettacolo, alle 17 e alle 20.45

14 Gennaio 1973
Palais des Sports de la Porte de Versailles, Parigi, Francia
Doppio spettacolo, alle 14.30 e alle 18

18 Gennaio 1973
Session di registrazione alla Emi, Abbey Road, Studio 2

19 Gennaio 1973
Session di registrazione alla Emi, Abbey Road, Studio 3

20 Gennaio 1973
Palais des Sports de la Porte de Versailles, Parigi, Francia
Doppio spettacolo, alle 17 e alle 20.45; la band si esibì in playback

21 Gennaio 1973
Palais des Sports de la Porte de Versailles, Parigi, Francia
Doppio spettacolo, alle 14.30 e alle 18; la band si esibi in playback

21-24-27Gennaio 1973
Session di registrazione alla Emi, Abbey Road, Studio 3

27 Gennaio 1973
Palais des Sports de la Porte de Versailles, Parigi, Francia
Doppio spettacolo, alle 17 e alle 20.45; la band si esibì in playback

28 Gennaio 1973
Palais des Sports de la Porte de Versailles, Parigi, Francia
Doppio spettacolo, alle 14.30 e alle 18; la band si esibì in playback

29 Gennaio 1973
Session di registrazione alla Emi, Abbey Road, Studio 3

1 Febbraio 1973
Session di registrazione alla Emi, Abbey Road, Studio 3

3 Febbraio 1973
Palais des Sports de la Porte de Versailles, Parigi, Francia
Doppio spettacolo, alle 17 e alle 20.45

4 Febbraio 1973
Palais des Sports de la Porte de Versailles, Parigi, Francia
Doppio spettacolo, alle 14.30 e alle 18
Ultima serata della stagione per il Balletto. Parte degli show sopraelencati fù registrata e trasmessa dalla radio francese Europe 1

Marzo 1973
Esce The Dark Side of The Moon
Roger Waters: "Dovemmo fare in fretta perché stava per iniziare la tournèe. Entro sei settimane dovevamo avere qualcosa da presentare al pubblico. Andammo in un posto a West Hampstead - Broadhurst Gardens -per un paio di settimane e mettemmo insieme un sacco di pezzetti. Non vennero fuori dei testi, come il ritornello di Money. Ci riunimmo nella cucina di Nicky e io dissi "se volete un tema conduttore, eccolo: la vita, con il battito del cuore eccetera. Poi si possono aggiungere altre cose, come gli stress, che sono contro la vita, e cose simili..." Nick Mason: "Partimmo con l'idea di che cosa avrebbe trattato album, gli stress e le tensioni della vita..."
Dave Gilmour: "Eravamo in sala di prova... e Roger se ne uscì con un'idea specifica di trattare tutte quelle cose che fanno impazzire la gente..." Wright: "Affrontammo l'album esattamente come ogni altro,tranne che per il fatto che questo era un concept album; parlava della pazzia e delle paure di ognuno. Parlava del mondo degli affari...Roger ebbe l'idea di registrare le risposte di varie persone ad una serie di domande." Roger Waters:"Parlammo con una ventina di persone. Gli intervistati avevano dei cartoncini su cui erano stampate domande come: "Sei mai stato violento?" Qual'è stata l'utima volta che hai preso a pugni qualcuno?" "Eri dalla parte della ragione?" eccetera.
Roger intervistò il famoso roadie Roger The Hat.
Roger:"Quale è la tua opinione personale sul perché tanti gruppi si sciolgono?"
Roger The Hat: (rumore di uno spinello che viene aspirato con forza) '... direi molto egoistica... voglio dire, bisognerebbe sapere come sono i musicisti...'
Roger:"Ottima risposta."
Alla domanda sulla violenza The Hat rispose entusiasticamente 'Mi piace... la adoro!'
Roger Waters: "Qual'è stata l'ultima volta che hai preso a pugni qualcuno?"
The Hat: " È stato l'altro giorno... infatti...;" The Hat spiegò come era stato costretto a punire un automobilista imprudente che aveva messo in pericolo il suo camion. The Hat non lo aveva proprio pestato, gli aveva solo dato una 'lezione rapida e secca.' The Hat (sulla morte): " È una di quelle cose che non passano mai di moda..."The Hat comincia a ridere, una risata molto da sballato, e ride e ride. Quella risata che si sente in Brain Damage. L'album fù lanciato con un ricevimento per la stampa. I Pink Floyd non parteciparono. Zigzag chiese perché.
Roger Waters: " Nicky, Dave e io pensavamo che fosse così cretino che cercammo di evitarlo, e quando loro si rifiutarono di darci ascolto noi ci rifiutammo di andarci. Era patetico.'
Nick Mason: "L'intenzione era quello di farlo al Planetario presentando un missaggio quadrifonico, e quello mi sarebbe piaciuto. Ma il missaggio quadrifonico non c'era. Ce ne era solo uno stereo, e loro avevano i peggiori altoparlanti. Non per offendere Charlie Watkins, ma gli WEM non vanno proprio. Se usi i JBL hai una sonorità fantastica. Sentii che si trattava di musica in stereo, e nemmeno buono, pollo freddo e riso su piatti di carta." Roger Waters: " L'unico scopo era quello di fare una presentazione veramente di prima classe di un missaggio quadrifonico dell'album, qualcosa di speciale. Noi non avevamo il tempo di fare un missaggio quadrifonico e così dicemmo "Non lo potete fare". Ma alla EMI volevano fare qualcosa e così andarono avanti. Era stupido, era una cosa patetica. Sprecarono un sacco di fiato per convincerci ac andare, ma noi dicemmo solo "Ci sembra una cattiva idea. Non vogliamo farlo. Non ne vogliamo sapere niente". Ovviamente non riuscimmo a fermarli, ma fu veramente una cosa da idioti."
Naturalmente l'album ebbe un successo spettacolare, arrivando al primo posto in America ( ma non in Inghilterra dato che il primo posto era conquistato da ALice Cooper, con il suo Billion Dollar Babies !!!) e rimanendo nelle classifiche letteralmente per anni. David Gilmour parlava del fatto di arrivare al primo posto negli USA:
" Si, È bello, vero? Non siamo mai saliti oltre la quarantesima posizione, ma anche così vendiamo più dischi là che in Inghilterra. Non credo che succederà niente di nuovo; voglio dire, non abbiamo mai avuto problemi a riempire anche le sale più grandi, possiamo fare il tutto esaurito al Santa Monica Civic per due sere di seguito e non vedo come l'album possa cambiare le cose." Ma naturalmente le cambiò; l'album vendette più di otto milioni di copie e di conseguenza riattivò anche le vendite di tutti gli altri album precedenti. I Pink Floyd si ritrovarono favolosamente ricchi.
Nick Mason: 'Credo che quando lo finimmo ognuno di noi pensò che era la cosa migliore che avevamo fatto fino a quel momento, ma certo non pensavamo che fosse cinque volte migliore di "Meddle" e otto volte migliore di "Atom Heart Mother", come è risultato dalle vendite... è una questione di essere nel posto giusto al momento giusto.'
Roger Waters: '"Dark Side Of The Moon" rappresentò un momento importante, perché si erano realizzati tutti i nostri sogni -perché fu il culmine...' Nick Mason: 'Ci fu un momento dopo Dark Side in cui facilmente saremmo potuti arrivare alla rottura - avevamo raggiunto tutte le mete a cui tendono i gruppi rock... forse c'era un po' di nervosismo sul come andare avanti - problemi per l'album successivo...'
Nick Mason parlava di "Money": 'Mi sembra che vada molto bene, e la cosa interessante è che quando Roger la scrisse, venne fuori più o meno in un giorno solo!'
Roger Waters: 'Si, era solo un motivetto su quelle settime, e sapevo che nell'album ci doveva essere una canzone sui soldi; decisi di farla su quel motivo, e fu estremamente facile fare un'introduzione di sette battute che ci stesse bene. Spesso penso che le idee migliori siano quelle più ovvie, e quella è una cosa stupendamente ovvia, ed è per questo che è bella.'
Dave Gilmour disse che i testi erano intenzionalmente ovvi: 'Abbiamo cercato di farli semplici e diretti quanto più possibile, eppure mentre li scrivevamo sapevamo che sarebbero stati capiti male. C'è ancora chi pensa che la strofa "Money - it's a gas" (Soldi - che forza) sia una affermazione diretta e letterale del tipo "Ci piacciono i soldi." "Us And Them" era stata composta originariamente per il film 'Zabriskie Point" e per i Pink Floyd era stata per anni 'quella della sequenza violenta' prima che riuscissero finalmente ad usarla in un album.

Tour in Nord America
Musicisti aggiuntivi per il tour
Venetta Fields: cori
Dick Parry: sax
Carlena Williams: cori (L'identità della terza corista è sconosciuta)

4 Marzo 1973
Dane County Memorial Coliseum, Madison, Wisconsin, USA
Echoes. Obscured by Clouds/When You're In. Careful With That Axe Eugene. Dark Side Of The Moon
Bis: One Of These Days

Inserto per vendita biglietti del 4 Marzo 1973 a Madison,USA - clicca per ingrandire

5 Marzo 1973
Cobo Arena, Detroit, Michigan, USA
Echoes. Obscured by Clouds/When You're In. Careful With That Axe Eugene. Dark Side Of The Moon
Bis: One Of These Days
Durante Careful With That Axe Eugene i fuochi d'artificio danneggiarono l'impianto di amplificazione e i detriti piovvero sulla folla. La seconda parte si svolse senza incidenti

6 Marzo 1973
Kiel Opera House, St Louis, Missouri, USA
Echoes. Obscured By Clouds/When You're In. Childhood's End. Careful With That Axe Eugene. Dark Side Of The Moon.
Bis: One Of These Days

7 Marzo 1973
International Amphitheatre, Chicago, Illinois, USA
Echoes. Obscured By Clouds/When You're In. Childhood's End. Careful With That Axe Eugene. Dark Side Of The Moon.
Bis: One Of These Days.

8 Marzo 1973
University of Cincinnati Fieldhouse, Cincinnati, Ohio, USA
Echoes. Obscured By Clouds/When You're In. Childhood's End. Careful With That Axe Eugene. Dark Side Of The Moon
Bis: One Of These Days

10 Marzo 1973
Kent State University, Kent, Ohio, USA
Echoes. Obscured By Clouds/When You're In. Childhood's End. Careful With That Axe Eugene. Dark Side Of TheMoon
Bis: One Of These Days

11 Marzo 1973
Maple Leaf Gardens, Toronto, Ontario, Canada
Echoes. Obscured By Clouds/ When You're In. Set The Controls For The Heart Of The Sun. Careful With That Axe Eugene. Dark Side Of The Moon
Bis: One Of These Days.

12 Marzo 1973
The Forum, Montreal, Quebec, Canada

14 Marzo 1973
Music Hall, Boston, Massachusetts, USA
Careful With That Axe Eugene. Obscured By Clouds/When You're In. Set The Controls For The Heart Of The Sun. Echoes. Dark Side Of The Moon
Bis: One Of These Days

15 Marzo 1973
Spectrum Theater, Filadelfia, Pennsylvania, USA

17 Marzo 1973
Radio City Music Hall, Manhattan, New York City. New York, USA
Obscured By Clouds/When You're In. Set The Controls For The Heart Of The Sun. Careful With That Axe Eugene. Echoes. Dark Side Of The Moon
Bis: One Of These Days
"La Radio City Music Hall è una delle poche sale americane costruite appositamente 30 o 40 anni fà per gli spettacoli dal vivo, e in effetti quattro volte al giorno ospita l'ultimo show nel suo genere in America, con orchestra, ballerini e allestimenti speciali. Qui la settimana scorsa i Pink Floyd si sono esibiti in un eccitante performance; potevano contare, come arredi scenici di base, su un palco lungo mezzo isolato e un teatro da 6.200 posti su quattro livelli. All'una e mezza di mattina le luci si sono abbassate, il pubblico si è alzato in piedi, nuvole di vapore hanno avvolto il palco e i Pink Floyd sono entrati in scena su uno degli ascensori; tre torri delle luci (su quella centrale era montato un piatto riflettente) restituivano un'immagine brillante e ipnotica del proscenio. La porzione di palco sopraelevata ha raggiunto la massima altezza, poi ha cominciato gradatamente a spingersi in avanti: il pubblico ha rumoreggiato di approvazione. Una menzione speciale ai tecnici del suono e delle luci, che non hanno perso un colpo; l'acustica assicurata dall'impianto quadrifonico di 20 altoparlanti, con casse disposte su tutti i livelli della sala, poteva quasi dirsi da 'ascolto in cuffia'. Nella prima metà del concerto, conclusa sulle note di Echoes, i musicisti hanno eseguito alcuni dei brani più noti del loro repertorio. Nella seconda parte il nuovo album DARK SIDE OF THE MOON (per il quale si sono unite al gruppo tre coriste di colore), con One Of These Days come bis. Il piatto di quattro metri e mezzo appeso alla torre centrale si è infiammato di luci tra i fumi, e quando è stato colpito da riflettori rossi ha creato un effetto laser, con fasci di luce rossa che attraversavano la sala immersa nell'oscurità. Quando altre luci lo hanno illuminato, è parsa una di quelle palle a specchio che si usavano nei grandi balli degli anni '30.I Floyd erano al top della forma e l'allestimento dello spettacolo uno dei migliori visti da lungo tempo a questa parte." (Sounds)

18 Marzo 1973
Palace Theatre, Waterbury, Connecticut, USA

19 Marzo 1973
Provìdence Civic Center, Providence, Rhode Island, USA

22 Marzo 1973
Hampton Coliseum, Hampton, Virginia, USA

23 Marzo 1973
Charlotte Park Center, Charlotte, IMorth Carolina, USA
Questo show sostituì il concerto programmato per lo stesso giorno al Clemson Coliseum, Clemson, South Carolina

24 Marzo 1973
Municipal Auditorium, Atlante, Georgia, USA
Ultima data del tour
Obscured By Clouds/When You're In. Set The Controls For The Heart Of The Sun. Careful With That Axe Eugene. Echoes. Dark Side Of The Moon
Bis; One Of These Days

25 Marzo 1973
Bayfront Center, St Petersburg, Florida, USA
Show organizzato in tutta fretta e proposto alla band in coda alla tournée; fù annullato perché la stessa sera allo Stadium di Tampa doveva esibirsi Santana e secondo il promoter ciò avrebbe ridotto le presenze al concerto dei Pink Floyd

Concerti in Gran Bretagna
Musicisti aggiuntivi
Vicki Brown: cori
Venetta Fields: cori
Dick Parry: sax
Carlena Williams: cori

18-19 Maggio 1973
Earls Court Exhibition Hall, Earls Court, Londra
Obscured By Clouds/When You're In. Set The Controls For The Heart Of The Sun. Careful With That Axe Eugene. Echoes. Dark Side Of The Moon
Bis: One Of These Days
"Dopo il clamoroso fiasco di David Bowie all'Earls Court (il cantante fù visto da pochi e ascoltato da pochissimi) abbiamo affrontato la scorsa serata in preda a sentimenti contrastanti, ansiosi e con una certa apprensione per ciò che sarebbe successo. Ma fin dalle prime note del ronzante sintetizzatore di Rick Wright, che hanno introdotto Obscured By Clouds fra nuvole di fumo, ci è stato chiaro che non dovevamo più temere... I Floyd hanno sfruttato ottimamente il loro vasto bagaglio tecnico e le proprie risorse economiche nella messa a punto di un impianto di amplificazione dotato di una purezza cristallina insuperabile. Eugene e Set The Controls, rappresentanti del vecchio, geniale repertorio, erano ancora in scaletta, rinfrescate da alcune trovate come un gong ardente, un astronauta dagli occhi fiammanti e le inevitabili bombe fumogene nel finale dell'ormai leggendaria Careful With That Axe Eugene. Durante la sequenza del vento e delle cornacchie, in Echoes, il palco è stato inondato da tonnellate di ghiaccio secco, che turbinando vorticosamente sui piedi dei musicisti si sono spinte fin verso i 18.000 spettatori e hanno creato un suggestivo effetto da 'brughiera maledetta' di macbethiana memoria. Nella seconda metà i Floyd hanno presentato DARK SIDE OF THE MOON, con coriste di colore, un sassofonista e una risata maniacale diffusa in piena quadrifonia. È stato affermato che i Pink Floyd puntano troppo sugli effetti preregistrati per animare le loro performances. Ora i musicisti hanno amalgamato così bene gli effetti nello spettacolo che il registratore è diventato un altro strumento, che contribuisce a dare al gruppo un sound omogeneo, per non dire che è ormai un"entità' concreta del gruppo... La fine di DARK SIDE OF THE MOON è stata annunciata da razzi sparati verso il tetto della sala e dal rintocco della campana di ferro... Ma non era ancora finita. Sulla porta a salutarci c'era l'Esercito, con tanto di riflettori militari. Questi sono stati dapprima puntati sui volti delle persone che uscivano, poi rivolti al cielo a formare i fin troppo familiari disegni a linee incrociate che non si vedevano a Londra dal 1945."
(John Baxter e Martin Whicker-Kempton)

Tour in Nord America
Musicisti aggiuntivi per il tour
Venetta Fields: cori
Carlena Williams: cori (Non si conoscono l'identità della terza corista né del sassofonista che sostituì Dick Parry in questa tournée)

16 Giugno 1973
Roosevelt Stadium, Jersey City, New Jersey, USA
Scaletta di questo e di tutti i concerti del tour, eccetto Louisville (25.6), Jonesboro (26.6) e Jacksonville (27.6), date in cui la scaletta non è stata confermata:
Obscured By Clouds/When You're In. Set The Controls For The Heart Of The Sun. Careful With That Axe Eugene. Echoes. Dark Side Of The Moon
Bis: One Of These Days

17 Giugno 1973
Saratoga Performing Arts New York, USA

19 Giugno 1973
Civic Center Arena, Pittsburgh, Pennsylvania, USA

20,21 Giugno 1973
Merriweather Post Pavilion, Columbia, Maryland, USA

22 Giugno 1973
Buffalo Memorial Auditorium, Buffalo, New York, USA
Questo show sostituì il concerto programmato per il 15.6.73

23 Giugno 1973
Olympia Stadium, Detroit, Michigan, USA

24 Giugno 1973
Blossom Music Center, Cuyahoga Falls, Ohio, USA

25 Giugno 1973
Convention Center, Louisville, Kentucky, USA

26 Giugno 1973
Lake Spivey Park, Jonesboro, Geòrgia, USA.

27 Giugno 1973
Jacksonville Coliseum, Jacksonville, Florida, USA

28 Giugno 1973
The Sportatorium, Hollywood, Florida, USA
Questo show sostituì il concerto programmato per lo stesso giorno al Pirates World, Dama, Hollywood, Florida.

29 Giugno 1973
Tampa Stadium, Tampa, Florida, USA
Ultima data del tour.

Concerti europei

22-23 Settembre 1973
3rd British Rock Meeting, Sandrennbahn Altrip, Ludwigshafen, Germania Ovest
Il 23.9.73 i Pink Floyd dovevano esibirsi in questo festival di due giorni ma il concerto saltò. Fra gli altri artisti in programma: Frank Zappa e le Mothers of Invention, Lou Reed, Wishbone Ash, Lmdisfarne, Genesis ed ELO

12 Ottobre 1973
Olympiahalle, Monaco, Germania Ovest
Obscured By Clouds/When You're In- Set The Controls For The Heart Of The Sun. Careful With That Axe Eugene. Echoes. Dark Side Of The Moon
Bis: One Of These Days

Concerti in Gran Bretagna
Musicisti aggiuntivi :

Vicki Brown: cori
Venetta Fields: cori
Dick Parry: sax
Carlena Williams: cori

4 Novembre 1973
Rainbow Theatre, Finsbury Park, Londra
Doppio spettacolo, alle 17 e alle 21
Gruppo spalla: Soft Machine
Scaletta di entrambi gli spettacoli: Dark Side Of The Moon. Obscured By Clouds/When You're In. "È stata una splendida serata di 'solidarietà rock': entrambi i gruppi hanno suonato a sostegno del batterista invalido Robert Wyatt e il presentatore John Peel ha avuto il piacere di annunciare che erano state raccolte 10.000 sterline. Lo spettacolo è stato introdotto da battiti di cuore che pulsavano in tutto l'auditorium. La folla è ammutolita: dopo una serie di misteriosi ticchettii di orologi, con perfetta precisione i Floyd si sono aperti un varco con i propri strumenti nei suoni registrati, combinando basi in quadrifonia, luci, fumi ed effetti scenici in una sorta di rock 'son et lumière'. Dall'alto pendeva un'enorme pallone a simboleggiare la luna, su cui giocavano i riflettori, e poco dopo l'avvio della performance fari seguipersone hanno cominciato a squarciare l'oscurità, mentre banchi di spie luminose ruotavano sugli altoparlanti. Un coro femminile cantava sommessamente come angeli di misericordia e quando una palla d'argento, colpita da una miriade di raggi luminosi, si è messa a ruotare e a emettere fumo, il pubblico è esploso in un'ovazione. Si meritavano un premio Nobel o, almeno, un Oscar." (Melody Maker)

12-14 Novembre 1973
Session di registrazione

19-21 Novembre 1973
Session di registrazione.

26-28 Novembre 1973
Session di registrazione.
I Pink Floyd stavano sperimentando con strumenti non musicali, e si trastullavano con l'idea di fare un intero album con suoni prodotti esclusivamente da oggetti. Ne parlava Dave Gilmour. "Se tamburelli in cima al collo di una bottiglia ottieni un suono simile a quello dei tabla. Oppure puoi riempirla in parte con acqua e tamburellare nel solito modo. Abbiamo usato gli elastici: abbiamo proprio costruito un affare con un lungo elastico (circa mezzo metro). Alle due estremità era fissato a due tavoli con due morsetti. Sotto un'estremità c'era un accendino come ponte e dall'altra estremità c'era una fila di fiammiferi fissata con del nastro adesivo. Se tiri l'elastico ottieni un buon suono di basso. E poi abbiamo usato delle bombolette spray; abbiamo anche provato con i rotoli di nastro adesivo, svolgendone pezzi di lunghezza diversa - man mano che lo tiri la nota cambia.' Riuscirono a registrare tre pezzi. Comunque decisero di non usarli nell'album successivo: " Beh... non ha molto senso a meno che non ci fai tutto un album. A noi sembra stupido, almeno... sarebbe molto difficile farli funzionare come pezzo di vera musica al di fuori del loro contesto..." Roger Waters fece commenti simili a proposito di queste session di registrazione: "... ci fu un tentativo fallito di fare un album senza usare alcun strumento musicale. Allora ci sembrava una buona idea, ma non riuscì. Forse perché ci dovevamo fermare un momento."

3-5 Dicembre 1973
Session di registrazione
Esce A Nice Pair
Raccolta che ripropone The Piper at The Gates Of Dawn e A Saucerful Of Secrets come album doppio a prezzo speciale. La copertina originale di Hipgnosis dovette poi essere modificata leggermente perché presentava la foto, fatta da Storm Thorgeson a Kingston-Upon-Thames, di una vetrina la cui insegna diceva: "W.R. Phang, Dental Surgeon". Poiché ai dentisti non è permesso farsi pubblicità, Mr. Phang protestò, e la foto fù sostituita con quella di un monaco giapponese.




Cronologia foto e testi son stati tratti da:Pink Floyd,dei Fratelli Gallo editori-Pink Floyd,di Massimo Forleo.
Pink Floyd-Un Sogno in Technicolor-30 di Storia e Concerti di Glenn Povey e Ian Russell

 

63-65- 66-67-68-69-70-71-72-73-74-75-76-77-78-85-86-87-88-89-90-91-92-93-94-2001-2005-2006