home time

 

63-65 66-67-68-69-70-71-72-73-74-75-76-77-78-85-86-87-88-89-90-91-92-93-94-2001-2005-2006

1978

Nel 1978 i Pink Floyd non tennero alcun concerto
Anno dedicato ai lavori solisti e a produzioni di altri artisti

Gennaio 1978
Nick Mason produsse il secondo album del gruppo punk inglese The Damned. L'album, intitolato Music for Pleasure, fù registrato in autunno a Londra, nei Britannia Row Studios, di proprietà dei Pink Floyd. Il disco fù distribuito dalla Stiff Records e ricevette critiche terribili. Nel frattempo, Dave Gilmour registrava un album da solo, lavorando in Francia nei Super Bear Studios, per ragioni fiscali. Per gli standard dei Pink Floyd il disco fù fatto in fretta, poiché ci vollero solo tre o quattro settimane per registrarlo.

10 Gennaio 1978
Rick Wright cominciò a lavorare al suo primo album da solo, servendosi dei Super Bear Studios in Francia, gli stessi usati da Dave Gilmour per il suo disco.

14 Febbraio 1978
Rick Wright finì il lavoro al suo album da solo.

15 Aprile 1978
Esce Green di Steve Hillage. L'album fù prodotto in collaborazione da Steve Hillage e Nick Mason. La base fù registrata nel dicembre 1977, mentre le superincisioni e il missaggio continuarono per tutto gennaio e febbraio del 1978. Malgrado una certa dose di scetticismo per l'irremovibile filosofia anni Sessanta di Hillage, l'album ebbe lunghe e ponderate recensioni in tutti i settimanali, con critiche generalmente positive.

25 Maggio 1978
Esce l'album solo di David Gilmour
Commentando in un'intervista l'idea degli album da soli, Gilmour disse che secondo lui erano in gran parte delle porcherie, e aggiunse, "Nel gruppo le porcherie finiscono per essere eliminate." Parlò degli anni passati con i Pink Floyd: "Ormai ci stò da dieci anni, e il gruppo non è più tutta la mia vita. Non credo che lo sia per la gente che ha avuto molto successo. Molti musicisti credono che il gruppo e la musica siano tutto per loro, ma in effetti non lo sono." Non vedeva motivo di sciogliere i Pink Floyd. "Finché vogliamo continuare e sentiamo che viene fuori qualcosa di buono, non vedo motivo di smettere."
Su questo album si riunì a Rick Wills (basso) e a Willie Wilson (batteria), con i quali aveva lavorato prima di entrare nei Pink Floyd.
In questo periodo Rick Wright fù l'unico membro dei Pink Floyd a trascorrere un anno all'estero per motivi legati alle tasse. Registrò il suo album da solo nei Super Bear Studios in Francia come Dave Gilmour, per motivi fiscali riguardanti la casa discografica più che il suo reddito personale. Su Pink's Song accanto a Rick appare come compositrice sua moglie Juliette. Juliette, allora conosciuta come Juliette Gale, cantava con i Pink Floyd quando erano al Polytechnic ed erano ancora conosciuti come Abdabs.

22 Settembre 1978
Esce l'album solo di Rick Wright

 

**************

1979

La band ormai in piene mani di Roger Waters si stava preparando alla produzione dell'album The Wall. Dopo essere usciti disastrati finanziariamente da delle speculazioni affidate alla Norton Warburg, con vane promesse di risparmiare sulle tasse, Waters volse a proprio vantaggio questa sfavorevole situazione, suggerendo di risollevare le finanze del gruppo proponendo agli altri membri due lavori già pronti: The Wall e The Pros And The Cons Of Hitch-Hitching. Dopo aver visionato i lavori, si decise che The Wall "suonava" migliore dell'altro, che poi venne prodotto come album solista da Waters. Waters desiderava trarre tre lavori, album, concerto e film. La mole eccessiva di lavoro comportò la collaborazione di personale esterno, per l'album e i concerti Bob Ezrin e Michael Kamen, per il film Alan Parker. Il tutto divenne un'opera complessa che tirò fuori rivalità forse eccessive che smembrò il gruppo internamente. Prima della fine delle registrazioni ci fù la defezione di Rick Wright, che suonò nei concerti come session-man. Bob Ezrin non ebbe nessun credito nell'album oltre a The Trial, nonostante abbia rielaborato da capo a piedi tutto il disco. L'unico che resistette all'arroganza di Waters fù Gilmour, che per quieto vivere mise da parte le lotte e si accontentò di dividere gli unici crediti condivisi del disco e le musiche delle tre canzoni di punta : Young Lust, Run Like Hell e Comfortably Numb ( un demo escluso dal suo primo album solo), che forse è la più bella e intensa di tutto l'album. Ormai il gruppo stava andando per la sua strada, fatta di rivalità odi reciproci e incomprensioni, che dopo qualche anno, diventeranno una vera e propria guerra , senza esclusione di colpi....

 

31 Marzo 1979
Dave Gilmour produce a Londra un album di Phil May, ex cantante dei Pretty Things.

1 Giugno 1979
Si disse che i Pink Floyd avessero consegnato alla EMI il loro nuovo album, il primo dal febbraio 1977. (L'album fù poi intitolato The Wall). In effetti si continuò a lavorare alla registrazione fino a novembre. A giugno nessuno poteva dire se sarebbe stato un album doppio o triplo.

4 Agosto 1979
Esce il quarantacinque There's No Way Out Of Here tratto dall'album solo di David Gilmour. Fù il pezzo più trasmesso alla radio, ma non ottenne buoni piazzamenti nelle classifiche dei singoli.

16 Novembre 1979
Esce Another Brick In The Wall, Part Two. In cinque giorni vendette in Inghilterra 340.000 copie. In una settimana arrivò al primo posto delle classifiche e in gennaio ricevette il disco di platino per più di un milione di copie vendute in Gran Bretagna. Nella canzone, tratta dall'album The Wall, c'era un coro cantato da alunni della Islington Green School. L'aspetto antieducativo della canzone scatenò presto il furore della stampa.

30 Novembre 1979
Esce The Wall
L'album fù registrato nei Super Bear Studios, Miravel, Francia; nei CBS Studios, New York City e nei Producers Workshop, Los Angeles, tra l'aprile e il novembre 1979. Costò 700 mila dollari.
I disegni di copertina sono di Gerald Scarfe, che lavorò anche al cartone animato che fa parte della performance dal vivo di The Wall. L'a lbum ebbe un successo commerciale straordinario. La EMI spedì 600.000 copie in quattro settimane solo in Gran Bretagna, dove il disco veniva venduto a 8 sterline e 45 pence, e alla fine di gennaio si arrivò a 1.200.000 copie distribuite. Nel frattempo la stampa viveva giornate campali per il fatto che i ragazzi che cantavano We don't need no educa-shun' (non abbiamo bisogno di educazione) sul singolo Another Brick In The Wall, Part Two, venivano dalla Islington Green School, che era stata recentemente coinvolta in un altro scandalo giornalistico quando tra gli 800 studenti della scuola c'erano stati solo 22 promossi agli esami di diploma. Il giornale di destra Daily Mail presentò un ritratto della direttrice della scuola, Miss Maden, sottolineando che negli anni Sessanta era stata iscritta al Partito Comunista Giovanile, e che quando nel 1975 era entrata nella scuola, era la più giovane direttrice di Londra. Fù un'occasione magnifica per giornali come il Daily Mail e il News of the World per attaccare di nuovo Miss Maden e la sua scuola. Nella ricerca di un appiglio per continuare lo scandalo, i giornali scoprirono poi che i multimilionari Pink Floyd non avevano pagato i ragazzi per aver cantato sul disco. Non avevano neppure regalato loro delle copie dell'album. Presto si scoprì che invece che essere pagati, ai 23 studenti era stata offerta la possibilità di usare gratis gli studi di registrazione dei Pink Floyd, i Britannia Row Studios, che si trovano vicino alla scuola. I ragazzi, di età compresa tra i 13 ed i 15 anni, studiavano tutti musica elettronica con il loro insegnante Alan Redshaw, che per primo aveva dato via libera alla registrazione. Redshaw pensava che l'esperienza in studio sarebbe stata molto utile ai ragazzi, e l'offerta di servirsi gratis dello studio veniva a proposito, perché Redshaw ed i ragazzi avevano appena finito di scrivere 'Requiem For A Sinking Block Of Flats' e volevano registrarla. Roger Waters dispose subito la distribuzione di dischi gratis ai ragazzi. Mrs Patricia Kirwin, membro conservatore della Inner London Education Authority, ritenne che il gruppo aveva sfruttato i ragazzi e chiese l'apertura di un'inchiesta.

12 Dicembre 1979
Si dice che Nick Mason stesse lavorando ad un album solo con la jazzista Carla Blay. Da includere nell'album sarebbe stato anche il chitarrista Chris Spedding

 

**************

1980

 

Gennaio 1980
I Pink Floyd firmarono con gli editori musicali della Chappell International un contratto a lungo termine per la pubblicazione e l'amministrazione del loro materiale in tutto il mondo. Anche se le cifre non furono rese note, lo si ritenne il più grosso affare mai concluso in questo campo, con un impegno quinquennale per la Chappell nell'ordine di 3 milioni e mezzo di sterline. Il contratto comprende tutto il catalogo esistente includendo quindi anche i diritti su Dark Side Of The Moon , ancora nelle classifiche americane dei Top 60 dopo sei anni di presenza.

19 Gennaio 1980
Durante un'intervista con Tommy Vance nel corso del programma 'Rock On' della BBC Radio One, Roger Waters annunciò che i Pink Floyd avrebbero suonato una settimana alla Wembley Arena in giugno. "Abbiamo accettato di fare concerti a Los Angeles, New York e Londra solo perché la natura dello show rende troppo difficile fare una tourneé. C'è anche la possibilità che faremo in Inghilterra un concerto all'aperto dopo quelli di Wembley. In effetti non approviamo gli spettacoli all'aperto ma almeno darà a tutti la possibilità di vederci." I Pink Floyd prenotarono la Wembley Arena dal 9 al 18 giugno incluso. Disse Waters: "Abbiamo prenotato per dieci giorni, ma diversi di questi ci serviranno per montare tutta l'attrezzatura e per le prove ancora non sò quanti concerti ci saranno e in questa fase non posso dire niente sui biglietti." Tutto questo avvenne a completa sorpresa di Harvey Goldsmith, il loro organizzatore il quale disse che non avevano ancora cominciato a lavorare al programma dei concerti.

24 Gennaio 1980
I Pink Floyd pagarono per far erigere un enorme cartellone pubblicitario, come un grande muro di mattoni bianchi, a Sunset Strip a Hollywood (cartelloni della vanità, come li chiamavano nel giro). All'inizio l'aspetto del cartellone era quello di un grande muro bianco, ma ogni giorno arrivavano degli operai e toglievano qualche 'mattone', rivelando al di sotto un disegno di Gerald Scarfe. Il fatto di essere al primo posto nelle classifiche degli album e dei singoli, richiamò sui Pink Floyd tutta l'attenzione dei mass media americani, che cercarono di sfruttare la magnifica occasione offerta dai loro imminenti concerti negli USA. Tre stazioni radio di Philadelphia ingaggiarono una battaglia via etere per chi fosse riuscito a dar via più biglietti per i concerti dei Pink Floyd. WMMR organizzò una gara in cui la coppia vincente sarebbe andata a vederli a Los Angeles, mentre i successivi 50 classificati avrebbero avuto biglietti per i concerti di New York. WYSP rispose con 100 posti: 94 per i concerti di New York e sei per Los Angeles. Per non essere tagliata fuori, WIFI arrivò con quattro biglietti per Los Angeles, ma WMMR le superò tutte alzando l'offerta originaria e facendo diventare quattro i due biglietti per Los Angeles e tenendo un fine settimana Think Pink per i suoi ascoltatori.

 

Rappresentazioni live di THE WALL

Musicisti aggiuntivi per il tour
The Surrogate Band
Andy Bown: basso
Snowy White: chitarra
Willie Wilson: batteria
Peter Wood: tastiere
Richard Wright: tastiere
Coristi: Joe Chemay, Jim Farber, Jim Haas, John Joyce
Presentatori:
Cynthia Fox: 7, 9, 12, 13 febbraio 1980.
Jim Ladd: 10, 11 febbraio 1980.
Non si sà chi fù a presentare la serata dell'8 febbraio.
Gary Yudman: tutti gli spettacoli a New York e Londra.

7-13 Febbraio 1980
Sports Arena, Exposition Park, Los Angeles, California, USA
Scaletta di tutti gli spettacoli dal vivo di The Wall:
In The Flesh?. The Thin Ice. Another Brick In The Wall Pt 1. The Happiest Days Of Our Lives. Another Brick In The Wall Pt.2. Mother. Goodbye Blue Sky. What Shall We Do Now/Empty Spaces. Young Lust. One Of My Turns. Don't Leave Me Now. Another Brick In The Wall Pt.3. Improvisations*. Goodbye Cruel World. Hey You. Is There Anybody Out There?. Nobody Home. Vera. Bring The Boys Back Home. Comfortably Numb. The Show Must Go On. In The Flesh. Run Like Hell. Waiting For The Worms. Stop. The Trial. Outside The Wall.
*Con Improvisations si intende un intermezzo strumentale di circa cinque minuti. Nei primissimi show era sostanzialmente uno strumentale blues che introduceva la melodia di Another Brick. Negli show successivi fù ampliato fino a diventare uno strumentale d'atmosfera basato sul sintetizzatore che comprendeva elementi di Another Brick, Young Lust ed Empty Spaces.
I Pink Floyd presentano per la prima volta dal vivo The Wall alla Los Angeles Sports Arena. All'inizio dello spettacolo ci furono dei fuochi artificiali che accidentalmente incendiarono dei tendaggi e lo spettacolo dovette essere interrotto mentre le fiamme venivano spente con gli estintori. Durante lo spettacolo fù costruito per la lunghezza del palco un muro alto 10 metri e largo 50 fatto di 420 mattoni di cartone, così che quando arrivò l'intervallo il gruppo non era più visibile al pubblico. Lo spettacolo culminò con il crollo del muro. Lo show comprendeva anche dei cartoni animati di Gerald Scarfe, che aveva curato la grafica dell'album, grandi oggetti gonfiabili e lo schianto di un aereo in fiamme.
Da notare inoltre che ormai Rick Wright non faceva più parte del gruppo e suonò come session man.

16 Febbraio 1980
Commentando il fatto che 'Another Brick In The Wall, Part Two' era al numero uno delle classifiche, Dave Gilmour disse: "Era da molto tempo che uno dei nostri singoli non entrava nelle classifiche e, anche se non è il nostro obiettivo numero uno (scusa il gioco di parole!) siamo tutti ben contenti." Erano esattamente undici anni che il gruppo non pubblicava un singolo in Gran Bretagna.

24-28 Febbraio 1980
Nassau Veterans Memorial Coliseum, Uniondale, Long Island, New York, USA
Lo spettacolo The Wall' viene presentato al Nassau Coliseum di New York. Questo pone fine al World Tour di The Wall, perché i Pink Floyd non osano entrare in Gran Bretagna prima del 5 aprile per motivi fiscali. Sono rimasti a Los Angeles, dove vivono al Tropicana Motor Hotel sul Santa Monica Boulevard.

 

Locandina dei concerti a New York, clicca per ingrandire

 

22 Marzo 1980
'Dark Side Of The Moon' ha battuto 'Tapestry' di Carole King per la più lunga permanenza di un album contemporaneo nelle classifiche americane. Era nella Top 100 da 303 settimane, cioè da quando era uscito 6 anni prima, e non mostrava segni di cedimento.

4-9 Agosto 198O
Earls Court Exhibition Hall, Earls Court, Londra

Come di rigore con tutti gli album di grande importanza, la gente ha ascoltato The Wall mandandolo al contrario. Steve Becker, un DJ di Radio Station WAQX di Syracusje, New York, ha scoperto che ascoltando il lato 2 all'indietrò c'è un messaggio inserito proprio prima di 'Empty Spaces.' Il messaggio dice: 'Congratulazioni. Hai appena scoperto il messaggio segreto. Per favore manda la tua risposta al Vecchio Pink, presso la Buffa Fattoria, Chalfont'*. Becker crede che sia un riferimento al fondatore dei Pink Floyd Syd Barrett. I Pink Floyd non hanno fatto commenti.
* 'Congratulations. You have just discovered the secret message. Please send your answer to Old Pink, care of the Funny Farm, Chalfont.'

 

 

**************

1981

 

Rappresentazioni live di THE WALL

Musicisti aggiuntivi per il tour
The Surrogate Band
Andy Bown: basso
Andy Roberts: chitarre
Willie Wilson: batteria
Peter Wood: tastiere
Coristi:
Joe Chemay, Jim Farber, Jim Haas, John Joyce
Presentatori:
Wili Tomsik: tutti gli spettacoli a Dortmund.
Gary Yudman: tutti gli spettacoli londinesi.

Maggio 1981
Esce il primo album "solista" di Nick Mason

13-20 Febbraio 1981
Westfalenhalle, Dortmund, Germania Ovest

 

Locandina del concerto di Dortmund in germania - clicca per ingrandire

 

13-17 Giugno 1981
Earls Court Exhibition Hall, Earls Court, Londra
La stampa musicale riferì la notizia che il secondo batterista Willie Wilson si era ammalato alla vigilia del primo show. Clive (di cui nessuno pare conoscere il cognome), un roadie dei Floyd che per fortuna era anche batterista, dopo un rapido corso intensivo da parte di Mason sostituì Wilson in quel primo concerto. Lo show del 17 marzo, a conclusione del tour di THE WALL, fu l'ultima volta in cui Waters si esibì con i Pink Floyd.......

 

 

23 Novembre 1981
Esce la raccolta A Collection of Great Dance Songs, con una nuova versione di Money, prodotta da David Gilmour.

 

**************

1982

Nel 1982 i Pink Floyd non tennero concerti

Tra il Luglio e il Dicembre 1982 venne registrato The Final Cut, che sarebbe stato l'ultimo disco della formazione comprendente Roger Waters. All'inizio doveva essere la colonna sonora del film The Wall, ma alla fine Roger Waters decise di realizzarlo come album a sè stante.

23 Maggio 1982
Festival di Cannes, Francia
Viene presentato in anteprima mondiale il film The Wall
Diretto da Alan Parker con protagonista Bob Geldof nella parte di Pink

 

**************

1983

 

Nel 1983 i Pink Floyd non tennero concerti

21 Marzo 1983
Esce The Final Cut
Già dal titolo di questo album era palese la fine del gruppo e il sottotitolo lo confermava, A Requiem For The Post War Dream by Roger Waters, performed by Pink Floyd. Aveva firmato tutte le canzoni e l'apporto di Gilmour e Mason fù praticamente nullo. Accolto positivamente dalla critica, più per i testi che per la musica, i lettori di The Amazing Pudding, rivista dei fan floydiani, invece lo giudicarono il peggiore della band nonostante la rivista diede un giudizio positivo. Il mancato susseguirsi dei concerti che avevano sempre accompagnato l'uscita degli album alimentò la supposizione che ormai il gruppo si stava sciogliendo. L'uscita di Rick Wright era confermata dall'assenza del suo nome dai componenti del gruppo. Ormai Waters aveva esaurito la sua vena creativa con i Pink Floyd ed era proteso verso una nuova carriera solista, convinto del fatto che senza di lui il gruppo non poteva andare avanti.
Inizia qui la guerra tra Waters e Gilmour il quale non voleva che il gruppo si sciogliesse e disse che avrebbe continuato anche senza di lui: " Se te ne vai amico, noi andiamo avanti. Non aver dubbi, noi andiamo avanti"
Waters si limitò a ridere: " Non ce la farete mai".

 

**************

1984

Tra un colpo e l'altro i due contendenti, Gilmour e Waters, trovano il tempo di sfornare due album solisti. Meno scalpore fece il ritorno di Rick Wright che con il nome Zee insieme a Dave Harris pubblicò il suo secondo album, Identity

Nel 1984 i Pink Floyd non tennero concerti

5 Marzo 1984
Esce il secondo album solista di Dave Gilmour, About Face. Per realizzare questo album si avvale della collaborazione di Bob Ezrin che tornerà al suo fianco più avanti quando si comincerà la lavorazione di A Momentary Lapse of Reason.
Gilmour iniziò un tour mondiale il 3 Marzo 1984 e terminò il 16 Luglio dello stesso anno

8 Maggio 1984
Esce il secondo album solista di Roger Waters, The Pros And The Cons Of Hitch-Hitching
Anche Waters preparò il suo tour iniziato il 16 Luglio 1984 e terminato il 14 Aprile del 1985

Sia il tour di Gilmour che quello di Waters ebbero un discreto seguito, per la maggior parte erano fans dei Pink Floyd. Molte date furono annullate per le scarse prevendite.

 

**************

1985

 

All'insaputa del grande pubblico, Roger Waters aveva praticamente dato le dimissioni dai Pink Floyd alla fine del 1985, dopo l'ultimo tour di Pros and The Cons.. La Emi e la CBS furono avvertite tramite comunicato che l'artista riteneva la band "esaurita" e che non avrebbe mai più inciso dischi con Gilmour e Mason o con chiunque altro come Pink Floyd. Con ciò lasciava intendere di non credere che gli altri possedessero le qualità indispensabili per continuare con quella sigla...

Nel 1985 i Pink Floyd non tennero concerti

19 Agosto 1985
Esce il secondo album di Nick Mason, Profiles, con la collaborazione di Rick Fenn

 

Cronologia foto e testi son stati tratti da:Pink Floyd,dei Fratelli Gallo editori-Pink Floyd,di Massimo Forleo.
Pink Floyd-Un Sogno in Technicolor-30 di Storia e Concerti di Glenn Povey e Ian Russell

 

63-65 66-67-68-69-70-71-72-73-74-75-76-77-78-85-86-87-88-89-90-91-92-93-94-2001-2005-2006