Pagina 3 di 4

Inviato: ven mag 06, 2005 1:42 pm
da Andrea
Albatross ha scritto:A questo punto do pienamente ragione a chi (non ricordo però chi) affermava che è meglio il rick pianista del rick col synt in wywh...
sono io...



Andrea

Inviato: ven mag 06, 2005 1:45 pm
da Albatross
Andrea ha scritto:
Albatross ha scritto:A questo punto do pienamente ragione a chi (non ricordo però chi) affermava che è meglio il rick pianista del rick col synt in wywh...
sono io...
Andrea


:shock: :shock: :shock:
Cmq io adoro ancora I.O. e penso che i Led Zep siano un gran gruppo! E mi piace pure la voce di Robert Plant...
:mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

Inviato: ven mag 06, 2005 4:31 pm
da barrett70
wright usa accordi piu' da jazzista che da rocker,comunque a me piace sia come pianista che come suonatore di synth.non e' questione di pura tecnica perche' ci sono tastieristi piu' dotati vedi wakeman,pero' le emozioni e le melodie che rick sa tirare fuori sono di gran classe. clap clap

Inviato: sab mag 21, 2005 2:38 pm
da Wolfpack
Andrea ha scritto:RIVOGLIAMO GILMOUR!!... :-D :-D ..no scherzo dai...


Cmq tornando IT...sinceramente mi dispiace che Rick nn si sia mai valorizzato piu di tanto o cmq non abbia mai cercato di farlo sul serio...Io penso alle diverse strepitose canzoni che ha composto (See-Saw, Remember a Day, Stay, Breathe, The Great Gig, Us And Them e i suoi innumerevoli tappeti sonori...) e dipsiace sempre troppo il fatto che venga sempre trascurato...




Andrea


Così trascurato tanto che nei primi risultati di ricerca dell'amico Google compare nientepocodimenoche
RICHARD WRIGHT!!!


Guardate, guardate!

Inviato: lun giu 19, 2006 10:29 pm
da Wolfpack
Qualcuno che ha un po di dimestichezza col tedesco potrebbe gentilmente tradurre i punti salienti di questo?: http://pulse-and-spirit.dyndns.org/news ... -Frau.html

Inviato: mer giu 28, 2006 10:30 pm
da pepperock
Ara Keith ha scritto:mah.... a me le tastiere non son mai piaciute come strumento fino a che non ho sentito Wright, fate voi!!!


idem, prima pensavo che le tastiere e i sinth si potessero utilizzare solo per fare i classici pezzi anni '80 dei duran duran :D poi mi sono reso conto che sapere usare i sinth e creare certe atmosfere è un altra cosa...il pink floyd sound al 50% è anche responsabilità  di wright...l'altro 50 è inutile dire a chi lo diamo vero? :wink:

Inviato: ven giu 30, 2006 5:56 pm
da crazydiamond
ma ribadiamolo ad un certo...David Gilmour :smt035

Inviato: sab lug 01, 2006 10:03 am
da Max Waters
Resto del parere che se dovessi scegliere lo stumento che caratterizza il sound dei primi Floyd - intendo dagli esordi al 68, ma anche oltre - questo sarebbe sicuramente la tastiera del nostro Rick........

....troppo significativa per passare in secondo piano
....troppo imprescindibile in tanti brani (vedi Matilda Mother, See Emily Play ecc.)
....troppo onirica e sognante :wink:


Max

Inviato: sab lug 01, 2006 10:32 am
da pepperock
Max Waters ha scritto:Resto del parere che se dovessi scegliere lo stumento che caratterizza il sound dei primi Floyd - intendo dagli esordi al 68, ma anche oltre - questo sarebbe sicuramente la tastiera del nostro Rick........

....troppo significativa per passare in secondo piano
....troppo imprescindibile in tanti brani (vedi Matilda Mother, See Emily Play ecc.)
....troppo onirica e sognante :wink:


Max


questo senza ombra di dubbio per quanto riguarda gli esordi...in principio era Rick..poi venne lo zio David...

Inviato: sab lug 01, 2006 10:38 am
da Atom
non dimentichiamoci di un certo Barrett che sperimentava non poco con la chitarrina... :smt001

Inviato: lun ago 14, 2006 7:02 pm
da Shine on
Sfrutto il titolo del topic per porvi una domanda a cui ancora non ho trovato una risposta:

Perchè durante TUTTO il soundcheck di Venezia Rick non si è fatto minimamene vivo?? :shock:

Inviato: gio ago 17, 2006 3:15 pm
da Marcella
sarà  che l'hanno tenuto chiuso in una cella frigorifera fino a due minuti prima dell'inizio del concerto... :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

scherzo ovviamente grande riccardo

Inviato: gio ago 17, 2006 9:47 pm
da FLOYDMAN
lui non ha bisogno di prove 8)

Inviato: sab ago 19, 2006 4:17 pm
da blackice1975
Rick e' stato da sempre nei Floyd il musicista piu raffinato ed elegante, e quello meno "rocker", infatti per lui pezzi come Sysyphus erano un po come valvole di sfogo in quanto amante della classica e del jazz anche quello piu d'avanguardia, e "costretto" invece a militare in una band fondamentalmente poprock..(questo l'ha detto lui stesso)Inoltre Rick e' insieme a Dave il musicista fondamentale per il sound Floyd cosi come lo conosciamo, cito l'intro di Shine on come simbolico del PinkFloydSound.all'inizio Rick era il musicista piu in vista nei Floyd dopo Syd;Syd scriveva i pezzi e li arrangiava con Rick, diciamo che Rick era il braccio destro di Syd, Rog e Nick venivano dopo.Rick inoltre era la seconda voce all'inizio(Piper)dei Floyd, era l'unico che conosceva bene la musica avendo fatto Conservatorio(qualche annetto..),Rog e Syd si facevano accordare le chitarre da lui :wink: egli fu inoltre il secondo dei Floyd a iniziare a scrivere e comporre brani dopo Syd(remember a day e' del 66)..addirittura quando i Floyd decisero di "invitare"Syd ad uscire dalla band, Peter jenner cerco' di convincere Syd e Rick a mandare affanculo i Floyd e di formare insieme una nuova band, ritenendoli gli unici due degni di riuscire a creare qualcosa di buono, mentre non scommetteva nemmeno una sterlina su Roger, e dovette ricredersi.Rick ha sempre avuto un carattere piuttosto remissivo, mai invadente, e all'inizio seguiva ciecamente Syd, quasi ammaliato dal suo fascino(c'e' un intervista di Rick che parlando di Syd con gli occhi lucidi diceva"erano giorni sereni quelli, Syd ci portava con se', era un trascinatore ma mai prevaricatore, era un cosi' bravo ragazzo...")e la vera sforuna per lui fu l'abbandono di Syd, in quanto a partire dall'inizio degli anni 70 i Pink Floyd diventarono una "sfida"tra i due galli nel pollaio Dave e Roger, e Rick venne(o si fece)progressivamente messo in disparte dalle personalita' forti dei due, specie di Roger.A mettere il carico da undici sulle sue sfortune ci penso' un matrimonio fallito verso la fine dei 70 che lo porto' a disfarsi di coca(Rick ci andava giu davvero pesante..)e a farsi cacciare dalla band per improduttivita' creativa(Roger non vedeva l'ora, lo considera nullo, inconsistente, mente Dave da un lato gli piaceva perche' gli teneva testa..).Seguono anni di emarginazione musicale e soprattutto umana, fino al ritorno ai Floyd alla fine degli 80 per merito di Dave a cui Rick deve la sua rinascita artistica, almeno in parte..se vi capita di leggere il testo di "wearing the inside out"(anche se non l'ha scritto lui), quel pezzo sembra una reale e sentita confessione di Richard sul suo passato, "from morning to night i stayed out of sight..." "..in a word..overrun".Personalmente adoro l'uomo Richard Wright su tutti i Floyd, mentre a volte vedo Rog e anche Dave un po sopra le righe..ricordo un episodio:quando a Modena nel 94 tutti i componenti della band, Nick e Dave compresi, se ne stavano in disparte, Rick venne letteralmente incontro a noi fans assiepati davanti all'albergo, per parlare con noi e firmare autografi, una cosa che non mi era mai successa, una "rockstar"che mi viene incontro...e..beh..bello :)

Inviato: sab ago 19, 2006 11:50 pm
da Atom
...davvero bella sintesi e ricca di cenni storici veri ed importantissimi :D , in poche parole posso affermare a sostegno di quanto hai già  scritto tu, che Ricky è sempre stato il più sottovalutato a livello artistico nella band, forse a causa della sua evidente *timidezza* e *riservatezza* più di chiunque altro alivello caratteriale, ma come hai detto tu troppo troppo fondamentale in primo luogo per il *sound* che ha sempre creato con i suoi inimitabili ed azzeccatissimi *tappeti* onnipresenti, poi in pezzi come Sysyphus per l'appunto fa chiaramente intuire la sua passione e il suo buon gusto, mi sovviene anche per esempio le versioni live di Fat old Sun, dove lui sfoggia con grande disinvoltura una sorta di virtuosismo sempre rimasto un pò nascosto, certo non dico che Wright sia mai stato un virtuoso alla Wakeman, per intenderci, però è chiaro che le sue vere potenzialità  non sono mai trasparse più di tanto a livello individuale, comunque sia è già  ammirevole il lavoro che ha sempre fatto creando le magie con i floyd.

Peraltro proprio stamattina ho avuto il piacere di vedere un filmato che mi ha pasato l'amico Pirus dall'hub del 1971 e per la precisione intitolato Get To Know, con una bellissima intervista ai quattro proprio nel periodo più fantastico, a mio modo di vedere, che hanno passato in fatto di intesa e unione... beh, devo dire per come prende la parola Ricky durante l'intervista sono rimasto sorpreso, io che l'ho sempre visto in disparte e nella sua perenne riservatezza, qui dice la sua, e come se la dice!

Per tornare al tuo post, ricordo solo che l'ipotesi di Syd+Ricky era stata anche valutata da Jenner perchè i due se la *intendevano* più di tutti gli altri dal punto di vista del *modo di vivere* di quei tempi, diciamo che per quanto può sembrare limitativo quello che ho appena riportato, ma noto e risaputo, è una delle realtà  dell'epoca, e ai tempi le band le si costruivano con criteri e parametri molto soggettivi, bisognava creare il *fenomeno* oltre che una band esclusivamente dalle qualità  prettamente musicali...

Un ultima cosa: nel recente tour di Gilmour a Milano, non potrò mai scordare la Standing Ovation che il pubblico ha riservato a Ricky :wink: