Pagina 11 di 14

Re: Addio Richard, vola più in alto delle nuvole ora.

Inviato: mer ott 08, 2008 4:50 pm
da roger
dalla homepage del sito di waters
was very sad to hear of Rick's premature death, I knew he had been ill, but the end came suddenly and shockingly. My thoughts are with his family, particularly Jamie and Gala and their mum Juliette, who I knew very well in the old days, and always liked very much and greatly admired. As for the man and his work, it is hard to overstate the importance of his musical voice in the Pink Floyd of the 60's & 70's. The intriguing, jazz influenced, modulations and voicings so familiar in "Us & Them" and "Great Gig In The Sky", which lent those compositions both their extraordinary humanity and their majesty, are omnipresent in all the collaborative work the four of us did in those times. Rick's ear for harmonic progression was our bedrock. I am very grateful for the opportunity that Live 8 afforded me to engage with him, & David & Nick that one last time.
I wish there had been more.
R

Re: Addio Richard, vola più in alto delle nuvole ora.

Inviato: mer ott 08, 2008 5:05 pm
da Cluster
Belle parole...
:(

Re: Addio Richard, vola più in alto delle nuvole ora.

Inviato: mer ott 08, 2008 5:21 pm
da Atom
si, ma anche di circostanza, adesso mi vedrò arrivare tonnellate di insulti, però conosciamo la storia, e sappiamo in passato come il Signor Waters ha trattato il Signor Wright... ok attivo gli scudi spaziali :mrgreen:

p.s. sono il primo che tende a seguire la filosofia del "mettiamoci una pietra sopra" sia ben chiaro, credo anche che adesso, cioè in questi ultimissimi anni, Waters avrebbe voluto ottenere proprio questo, ma la riflessione mi nasce spontanea, troppe cose per troppi anni sono accadute e questo non è giusto dimenticarlo...

run run run :arrow:

Re: Addio Richard, vola più in alto delle nuvole ora.

Inviato: mer ott 08, 2008 6:30 pm
da roger
insultarti??? :shock:
io penso questo, in un certo momento della loro storia waters ha scaricato wright, come anni prima 4 ragazzi avevano scaricato syd, però a quei 4 non è mai stata fatta una colpa, anzi.....mentre a waters viene addossato tutto, l'allontanamento di rik prima, la fine dei pink floyd dopo. se sulla seconda posso pensarla pure io così sulla prima, in base a quello che conosco, forse non me la sento di dare tutte le colpe a roger, come non mi sento di incolpare roger se non si sono riuniti. certo è facile parlare dopo anni di liti avvocati insulti e quant'altro, ma mi sembra che abbia cercato di porvi rimedio, o no? comunque adesso penso serva a poco dare contro chi, forse, veramente sente certe cose, a chi di noi non è successo perdendo una persona cara non sia rimasto qualcosa da dire o chiarire????? a me è successo :(
R

Re: Addio Richard, vola più in alto delle nuvole ora.

Inviato: mer ott 08, 2008 6:38 pm
da BrainDamage
meglio tardi che mai forse,ma credo che Wright avesse voluto sentirle prima quelle parole. Un bel gesto (forse) ma tardivo.
Cmq anche per Barrett era stato Waters a decidere di lasciarlo a casa :smt002

Re: Addio Richard, vola più in alto delle nuvole ora.

Inviato: mer ott 08, 2008 7:05 pm
da Atom
roger ha scritto:insultarti??? :shock:
ma no dai, era in senso lato-scherzoso-preventivo, c'è pure la faccina in fondo alla frase :D :wink:

Comunque "purtroppo" ha ragione Fabrizio (purtroppo nel senso di come sono andate le cose, non perchè ce l'ha Fabri la ragione :lol: ), anche per Barrett fu Roger Waters in primis a voler allontanarlo, anche se per quest'ultimo caso la situazione era più estrema e forse la decisione fu dettata da altri fattori, se Barrett fosse rimasto, con tutta probabilità  i Pink Floyd avrebbero avuto una carriera meno longeva, comunque questo nessuno può dirlo, differente fu per Richard Wright, dove Waters con un certo accanimento all'epoca decise che non doveva più far parte della "machine", il buon Rick dal carattere più docile si allontanò e per fortuna rimase in attesa aggiungo e accettò suo malgrado il compito di "turnista".... alla fin fine non era così non-indispensabile....

massì ormai è acqua passata dai :wink:

Re: Addio Richard, vola più in alto delle nuvole ora.

Inviato: mer ott 08, 2008 9:06 pm
da Arber
Bah... Non per qualcosa però non è che Richard è stato proprio uno stinco di santo nel 76-79... Capisco che Roger ha sbroccato ed esagerato... Però gli altri tra macchine, barche e album solisti non è che erano proprio in forma.
Secondo una certa ottica, Roger era l'unico che voleva lavorare nel gruppo... Un gruppo che si tenuto in piedi solo grazie al nome... Perché erano quasi "assenti"...
Certo, non approvo la dittatura di Roger... Assolutamente!
Però, in un contesto del genere, non vorrei sparargli addosso solo perché in passato è stato un bastardo...
Apprezzo le parole che ha detto, sembrano sincere e profonde... Il resto è marginale...
Penso che non sta passando un bel momento...

Ci stiamo male noi, che neanche l'abbiamo conosciuto, figuriamoci lui (loro) che ha(nno) vissuto con lui...


;)

Re: Addio Richard, vola più in alto delle nuvole ora.

Inviato: mer ott 08, 2008 10:02 pm
da janis-floyd
Ma infatti cò sta storia basta proprio..
Oltretutto,e non vi scandalizzate se lo dico così come esce,mi da così fastidio che la persona che muore (purtroppo),diventi sempre la più buona,la più santa,la più brava..essù ragazzi un pò di realismo e un pò meno ipocrisia!
Non sto parlando solo di questa storia di Rick,quindi evitiamo di alzare polveroni enormi e scandali che non è aria proprio,ho voluto bene a Rick come artista e rispetto TUTTI come esseri umani,perchè ognuno ha il proprio percorso e di solito le sue buone ragioni per fare ciò che fa.
Quindi nello specifico,Rick ha passato un periodo di debolezze e sbagli,son puramente cazzi suoi,ma non per questo,ora che è morto diventa una povera vittima.Così come Roger avrà  avuto i suoi buoni motivi per fare le cazzate che ha fatto.
Ricordiamoci che NON conosciamo nessuno di loro,e in fondo,non potremo mai sapere tutte le verità .
E nemmeno mi interessano.Mi interessa la loro opera,la loro arte,e stimo i lavori di Rick,infinitamente.

I ragionamenti da telenovela li lascio a Beautiful :wink:

Re: Addio Richard, vola più in alto delle nuvole ora.

Inviato: mer ott 08, 2008 11:35 pm
da Atom
sisi chiamatemi Ridge :smt047 Fabri lo vedo un pò come Thorne, sopratutto in quanto biondo con gli occi asurri :shock: :mrgreen:

R.I.P. Rick.

Re: Addio Richard, vola più in alto delle nuvole ora.

Inviato: mer ott 08, 2008 11:46 pm
da Max Waters
Quoto ogni parola di Simona.
Sono stato zitto anche troppo leggendo i vostri ultimi post. Mi chiedo solamente come si possa, da PERFETTI ESTRANERI AI FATTI, dire cosa avrebbero dovuto fare o non fare Roger e Rick. Lo sapevano solo loro cosa dovevano fare, e non di certo noi, a meno che non mi dimostriate che voi eravate presenti alla vita interna della band.

E Roger qui, e Roger là ...ma che sapete di come ha vissuto la situzione negli anni di The Wall e per quale motivo ha agito cosi? I moti dell'anima spesso non si spiegano, si vivono e basta.
E poi la finirei anche con questa storia di Roger che ha deciso di non passare più a prendere Syd. Ora Roger è il cattivo dei Floyd che ha fatto fuori mezzo gruppo. Ovviamente ha imposto la sua decisione a Nick e a Rick, come se fossero stati due marionette.

A me pare che si voglia sempre e comunque trovare un colpevole per le vicissitudini del gruppo, e questo ovviamente non può che essere Roger, e per un semplice motivo: è fuori dai Floyd (ma solo tecnicamente), non non ha voce in capitolo nella band, ed evidentemente nemmeno nei forum della band.

Re: Addio Richard, vola più in alto delle nuvole ora.

Inviato: gio ott 09, 2008 12:03 am
da BrainDamage
La questione è questa,I floyd erano in bancarotta,servivano soldi e Waters aveva The wall e The Pros demo,gli altri scelsero The wall,si fecero tutti il culo,Waters si prese quasi tutti i crediti lasciando le briciole agli altri. Wright era un cocainomane che preferiva sniffare sulla sua barca a vela che andare a fare le sessions per l'album,Mason è sempre stato zitto,Gilmour si era rincoglionito. Roger ha salvato il culo a tutti o quasi... L'unico che ha beneficiato di tutto il trambusto di The Wall è stato proprio Wright che lavorando come turnista ha preso la sua paghetta mentre gli altri cacciavano soldi per i concerti (Ah durante il tour di The Wall Wright era già  fuori dal gruppo, ma per salvare la faccia si presentava assieme agli altri tre dopo il concerto per salutare).

Diamoci una calmata,si chiaccherava e basta. Mamma mia...
Chiuso il discorso Waters,questo è il topic di Wright.

Max Waters ha scritto: non ha voce in capitolo nella band, ed evidentemente nemmeno nei forum della band.


Questa te la potevi risparmiare eh

Re: Addio Richard, vola più in alto delle nuvole ora.

Inviato: gio ott 09, 2008 12:09 am
da Arber
Si in effetti Max, ti sei un pò arrabbiato... :lol:
Eddai su.

:D



p.s. cmq quoto la descrizione dei fatti di Fabrizio :lol: E' stupenda

Re: Addio Richard, vola più in alto delle nuvole ora.

Inviato: gio ott 09, 2008 9:24 am
da slm442
Ciao a tutti sono joy.

Non vedo il motivo di schierarsi o arrabbiarsi per l'uno o per l'altro o per l'altro ancora :mrgreen:

Queste sono vicende che sono sempre accadute nei gruppi e sempre ce ne saranno: motivi futili, motivi imprescindibili, cazzate o cose importanti!!!!!
Vedo cover bravissime sfasciarsi e riformarsi in continuazione, vedo gruppi con musica propria cambiare in continuo i musicisti etc..... a mio parere è una cosa normalissima. Le motivazioni vere le sanno loro e solo loro e ripeto potrebbero essere cazzate o cose serie.
Ho goduto ascoltanto i PinkFloyd dal vivo , ho goduto ascoltando Rog dal vivo.....che voglio di più;-)

Parlo da egoista ma forse queso trambusto era l'unica maniera per ascoltarli suonare fino all'anno scorso!!!
Se non fosse successo tutto questo i tours 2007 li avrmmo ascoltati????
Sono abbastanza fatalista e forse il giusto percorso dei CINQUE doveva essere proprio questo!!!

.....solo miei pensieri

best

Re: Addio Richard, vola più in alto delle nuvole ora.

Inviato: gio ott 09, 2008 11:21 am
da Cluster
Quoto Simona.
E penso che bisognerebbe anche riconoscere il fatto che se in un gruppo non c'è almeno un componente con una personalità  più forte ed un pò di determinazione in più, in grado di trascinare gli altri e portare avanti le cose in un momento in cui ci si perde nel successo, il risultato è solo lo scioglimento. Quanti ne abbiamo visti?
Alla fine Waters ha potuto far si che il nome andasse avanti negli anni. Chi ha poi portato avanti poi questo nome ha goduto anche di quei risultati mi sembra, lo ha potuto fare anche in virtù di quei risultati. Chi va ai concerti ci va per sentire il nuovo e il vecchio.
Quindi se a suo tempo si è preso qualche merito... beh... è stato lungimirante.
Così come anche le reazioni "accomodanti" di chi allora fu estromesso alla fine si sono rivelate le più giuste: se Rick avesse sollevato mari e monti anzichè assecondare questa decisione, probabilmente le cose non sarebbero andate così. Chissà , forse avrebbe litigato a morte con Gilmour e non avreste potuto vederli in un palco insieme a distanza di anni...
Rimane il fatto che non li conosciamo di persona, ci si basa sempre sul "sentito dire", "ho letto"...
Ora Rick se n'è andato: a prescindere dal rammarico di chi lo ammirava in modo particolare, ciò che di fatto bisogna considerare è che i Pink Floyd come li abbiamo sempre conosciuti, immaginati e desiderati non esisteranno più.
Sai che ci fai con le colpe...

Re: Addio Richard, vola più in alto delle nuvole ora.

Inviato: gio ott 09, 2008 5:33 pm
da Ironbell
quoto più o meno tutti,

chi dice che bisognava sostanzialmente esserci per farsi una idea più obiettiva, un pò meno che Roger non abbia voce in capitolo nella band e nei forum, credo tutti siamo affezionati a tutti...in modi diversi perchè loro sono diversi, hanno storie diverse e peculiarità  diverse.

quanto emerge e quanto può dispiacere, è il fatto che se effettivamente Roger non avesse mai, in passato rilasciato parole così belle nei confronti di Rick.... beh è molto triste.

preciso che non sono sufficentemente informato per poter suffragare ciò, il mio è un pensiero libero da pregiudizi ed è cmq cosa che mi da estremamente fastidio nelle persone.

Rimane il fatto, come ho risposto ad Andrea in un'altro topic, che non possiamo sapere cosa una persona ha nel cuore.