Pagina 2 di 3

Inviato: mer ago 10, 2005 3:27 pm
da Ironbell
Andrea ha scritto:Forse possiamo accontentarci.

volenti o nolenti testa dura

Inviato: dom ott 30, 2005 4:08 pm
da Atom
Ieri mi sono armato di cuffie e ho fatto un'ascolto approfondito su Broken China che avevo già  ascoltato ma non bene... devo dire che concordo con Wolf, è un disco con "musica scritta domani" (ma attenzione, anticipo il commento, questa cosa, probabilmente, la si poteva dire per ogni disco dei Floyd che usciva all'epoca!)... ho trovato idee interessantissime sia nei testi che nei suoni... a primo impatto ci avviciniamo al sound-ambient, in realtà  è pura ricerca alla "floydiana", a dimostrazione, direi, che Wright per trent'anni ha inciso profondamente nel sound e nella ricerca di esso... (io ho sempre sostenuto che il sound dei nostri è sempre stato creato essenzialmente da David e da Rick); devo ammettere che questo disco poteva davvero dar spunto per l'"ultimo disco dei Pink Floyd" ne aveva tutte le caratteristiche.
Ascolto non immediato ma allo stesso tempo ne rimangono subito dentro tracce indelebili (addirittura canticchiavo alla fine dell'ascolto il pezzo Breakthrough), le parti strumentali sono davvero dinamiche, talvolta sfioriamo le atmosfere di alcuni concept-progressive degli anni 70;
Molto belle le parti cantate da Sinead O'Connor, mentre ho trovato la voce del buon Rick un po' invecchiata e talvolta incerta ma non direi in maniera considerevole.
Concludo: se le parti di chitarra le avesse fatte David e quindi un po' più sviluppate anche come sostegno generale sarebbe stato un disco degno del nome dei Pink Floyd.

Tutto rigorosamente imho, Salut :wink:

Inviato: dom ott 30, 2005 9:12 pm
da Ironbell
che dire ....fai delle analisi che calzano a pennello con una buona capacità  di sintesi dove non tralascia niente...

è un pò che non ascolto BC quindi non saprei commentare il tuo post se non che essere pienamente daccordo con le considerazioni fatte sugli "uomini" Floyd :wink:

Inviato: dom ott 30, 2005 9:50 pm
da Andrea
Mi sa che devo procurarmelo....



Andrea

Re: Wet Dream e Broken China

Inviato: mer nov 02, 2005 4:27 pm
da Syd71
Andrea ha scritto:Questi 2 dischi mi hanno sempre incuriosito moltissimo, ma purtroppo nn si trovano su internet facilmente e tantomeno nei negozi di cosenza.
Voi che ne pensate di queste opere soliste?



Andrea

Broken China si trova su Internet su Amazon, anche io l'ho acquistato cosi'

Inviato: mer dic 14, 2005 11:40 pm
da Arber
Ragà !!!
Io sto morendo dalla voglia di ascoltare questi cd...

C'è qualche buonanima che ce li ha e me li potrebbe ********, in cambio li dò la mia lealtà , onestà  e amicizia!!!
:mrgreen:


A parte gli scherzi, c'e li ha qualcuno di voi?



Grazie in anticipo!!!

Inviato: gio dic 15, 2005 5:08 pm
da Ironbell
Pirus per favore in privato chiedi ciò che vuoi ma per favore evita nel forum la richiesta di masterizzare un'originale :?

Denghiu :smt004:

Inviato: gio dic 15, 2005 7:34 pm
da Arber
Ho aferrato il tuo messagio Pinknoise. :wink:
Il mio era solo un tentativo disperato di sentire quei album, ma non avendo io un buon rapporto con le compere via internet (non mi fido 8) ).
Allora ho detto intanto li rimedio così, poi ovviamente li compro.
Però che tristezza! Ho girato tutta Roma e non li ho trovati...

Inviato: gio dic 15, 2005 8:21 pm
da Ironbell
:wink:

Inviato: mar set 05, 2006 12:34 am
da heart of the sun
Atom ha scritto:Ieri mi sono armato di cuffie e ho fatto un'ascolto approfondito su Broken China che avevo già  ascoltato ma non bene... devo dire che concordo con Wolf, è un disco con "musica scritta domani" (ma attenzione, anticipo il commento, questa cosa, probabilmente, la si poteva dire per ogni disco dei Floyd che usciva all'epoca!)... ho trovato idee interessantissime sia nei testi che nei suoni... a primo impatto ci avviciniamo al sound-ambient, in realtà  è pura ricerca alla "floydiana", a dimostrazione, direi, che Wright per trent'anni ha inciso profondamente nel sound e nella ricerca di esso... (io ho sempre sostenuto che il sound dei nostri è sempre stato creato essenzialmente da David e da Rick); devo ammettere che questo disco poteva davvero dar spunto per l'"ultimo disco dei Pink Floyd" ne aveva tutte le caratteristiche.
Ascolto non immediato ma allo stesso tempo ne rimangono subito dentro tracce indelebili (addirittura canticchiavo alla fine dell'ascolto il pezzo Breakthrough), le parti strumentali sono davvero dinamiche, talvolta sfioriamo le atmosfere di alcuni concept-progressive degli anni 70;
Molto belle le parti cantate da Sinead O'Connor, mentre ho trovato la voce del buon Rick un po' invecchiata e talvolta incerta ma non direi in maniera considerevole.
Concludo: se le parti di chitarra le avesse fatte David e quindi un po' più sviluppate anche come sostegno generale sarebbe stato un disco degno del nome dei Pink Floyd.

Tutto rigorosamente imho, Salut :wink:

ragazzi questo è un gran disco altro che!!!!
proprio vero, "musica scritta domani"
Questo signore schivo e timido ha influito pesantemente sulla musica dei floyd e non lo fa notare e pesare per niente!!
da questo disco capiamo quanto abbia influito nella musica della band rimandndo apparentemente sempre in disparte!!
Potrei pragonarlo calcisticamente parlando a giocatori tipo oriali, quei giocatori essenziali, che lavorano dietro senza mai mettersi in mostra ma che quando mancano ne senti maledettamente l'assenza!!!
Grande disco e grandi idee!!
Penso solo che sti quattro vecchietti se avessero voluto, fra idee da TDB, BC e ATD avrebbero tirato fuori un disco spaventoso al livello dei grandi del passato, peccato!!

Inviato: mar set 05, 2006 9:03 am
da Atom
heart of the sun ha scritto:Penso solo che sti quattro vecchietti se avessero voluto, fra idee da TDB, BC e ATD avrebbero tirato fuori un disco spaventoso al livello dei grandi del passato, peccato!!


sono assolutamente daccordo con te :wink:

Inviato: mar set 05, 2006 11:01 am
da Arber
In realtà  (visto che questo topic appartiene pure a Wet Dream) penso che questi 4 vecchietti (in quel periodo) (78), se avessero sfruttato le idee musicali dei primi album solisti di Dave e Rick e i testi di Roger. Sarebbe venuto fuori un'altro grande album!!!
Più dell'opzione 94 :D

Ma quanti "se"...


:cry:

Inviato: gio set 14, 2006 9:18 pm
da pINk GirL
Spero di trovare questi due album nel negozio che c'è in città .... mi piacarebbe ascoltarli :D poi leggendo le vostre impressioni... :smt081

Inviato: ven set 15, 2006 4:46 pm
da Fabio
Allora una premessa.. io broken china non sono ancora riuscito a prendermelo perciò non posso fare considerazioni, ho ascoltato solo un paio di canzoni.
Riguardo wet dream ho già  sostenuto che IMHO si tratta di un disco molto buono, che è stato nettamente sottovalutato. Considerando che si sostiene a più riprese e in più parti che richard in quel periodo fosse diventato una sorta di zombie cocainomane che aveva esaurito tutta la sua vena creativa.... direi a quanti sono convinti di ciò di fare una bella cosa. Ascoltarsi Animals con l'orecchio attento per una volta tanto SOLO alle tastiere e poi spararsi subito Wet Dream. Se poi fate un confronto con the wall capirete che c'è decisamente qualcosa che non va.
Tutto questo ovviamente IMHO e considerando che Rick sotto sotto è il mio floyd preferito...

Inviato: sab set 16, 2006 11:51 am
da blackice1975
Wet dream lo adoro, è un album per me stupendo, una delle cose che preferisco della discografia solista dei nostri..waves e Drop in from the top sono due strumentali stupendi, e Holiday una gran bella canzone..Broken china è un album davvero musicalmente maturo e molto raffinato, anche se un po mi annoia, ma ammetto che ce l'ho da 10 anni e l'avro' ascoltato 10 volte.. :mrgreen: invece, anche se non se ne parla qui, volevo esprimere il mio commento su Identity, il disco Zee di Rick e Dave Harris dell'84..pauroso! 90.000 delle vecchie lire x questo vinile..al tipo che me l'ha venduto rideva anche il culo..va be collezionismo, ma penso che sia una delle cose peggiori mai sentite in ambito new wave 80..