set up key

Discussione e suggerimenti nel proporre il sound floydiano e non.
Avatar utente
slm442
Wallaro
Wallaro
Messaggi: 130
Iscritto il: lun giu 19, 2006 2:03 pm
Località: Staffolo
Contatta:

set up key

Messaggioda slm442 » lun giu 19, 2006 3:43 pm

sono joy mi hanno detto di scrivere in questa sezione per parlare di strumenti ed eccomi qua!.

Ci sono due scuole di pensiero per le Key:
-il software
-l'hardware

Io ho scelto la seconda quella più faticosa,più pesante,più onerosa ma sicuramente quella con più "anima".

1-korg z1 (finto synth analogico)
2-Yamaha SY77 ( old-style)
3-Korg MS2000B (quasi vero synth analogico)
4-Yamaha EX5 (grandiosa e vecchia amica)
5-Kurzweil K2600 s (non ci sono parole)

Vi chiederete il perchè di tutti stì quintali !
Il motivo è unico : il suono deve essere sempre controllato,in qualsiasi momento ne abbiamo voglia.
Gli slider, i pomelli, i filtri non sono messi per bellezza e quando si suona ogni sfumatura da vita allo strumento (non sono le chitarre hanno un'anima).
Resto in attesa di commenti.

Avatar utente
Atom
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 5484
Iscritto il: ven mag 07, 2004 9:19 am
Contatta:

Messaggioda Atom » lun giu 19, 2006 4:14 pm

Condivido, sarà  una questione di *calore* ma per esempio, anche per tutto ciò che riguarda l'amplificazione (parlo da bassista) sono sempre rimasto un tradizionalista, legato ai *quintali* delle valvole :smt001
Non sorridiamo perché qualcosa di buono è successo,
ma qualcosa di buono succederà perché sorridiamo.

-----------------------
beppe

Il quadro nell'avatar è opera di Giuliano Giuggioli "Libertà".

Avatar utente
slm442
Wallaro
Wallaro
Messaggi: 130
Iscritto il: lun giu 19, 2006 2:03 pm
Località: Staffolo
Contatta:

Messaggioda slm442 » lun giu 19, 2006 5:14 pm

nonostante la buona strumentazione che posseggo il mio sogno resta sempre :

-Hammond
-Farfisa '68
-Leslei j500 (microfonato da chi se ne intende)
-Moog
-synthi AKS VCS3
-Solina string
-Rodhes

Quanti sogni,quante fantasie e soprattutto quanti soldi!!!!!!
a presto.

Avatar utente
fletcher
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 5820
Iscritto il: sab feb 19, 2005 4:21 pm
Località: flester Memorial Home
Contatta:

Messaggioda fletcher » lun giu 19, 2006 5:30 pm

guarda.... prenditi un Hammond (con regolare Leslie) ed al limite un Rhodes e dimenticherai tutto il resto :wink:

Vi
...So ya..Thought ya...
Might like to go to the show...

Avatar utente
vinz
Senior
Senior
Messaggi: 3440
Iscritto il: mar mag 02, 2006 1:46 am
Località: CalaBBBRifornia (o Calafrica... bho???)

Messaggioda vinz » lun giu 19, 2006 5:35 pm

slm442 ha scritto:Quanti sogni,quante fantasie e soprattutto quanti soldi!!!!!!



...e quanti quintali!!! clap clap :mrgreen: :wink:

...e quanti metri quadrati di palco ci vorrebbero? :shock:


salutoni :mrgreen:

P.S.: con quale hai suonato il tappeto di ShineOnYouCrazyDiamond (quella sul vostro sito) ? :mrgreen:
...and everything under the MOON is in tune...

Avatar utente
slm442
Wallaro
Wallaro
Messaggi: 130
Iscritto il: lun giu 19, 2006 2:03 pm
Località: Staffolo
Contatta:

Messaggioda slm442 » mer giu 21, 2006 2:05 pm

..il Sinthy AKS VCS3 è un meraviglioso strumento e sarebbe l'ideale per suonare questo tipo di musica: abbinato ad un sequencer analogico si potrebbero ottenere milioni di cose.
Per intendrci "on the run è stata fatta con quello strumento ed il sequencer sopracitato.
Fantastico!

Avatar utente
Ironbell
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 6200
Iscritto il: lun mag 10, 2004 6:57 pm
Contatta:

Messaggioda Ironbell » mer giu 21, 2006 5:20 pm

fantastico davvero..complimenti clap clap
The Lunatic is in my Head
and I become Comfortably Numb.

p.s. ero Pinknoise e in fondo sento ancora di esserlo ;)

Avatar utente
FLOYDMAN
Floydiano
Floydiano
Messaggi: 953
Iscritto il: gio giu 30, 2005 4:52 pm
Località: Parma
Contatta:

Messaggioda FLOYDMAN » mer giu 21, 2006 5:57 pm

ok, allora.
Hammond
Yamaha DGX 305 (che forse è la mia tastiera preferita, è l' unico modello in circolazione, o così m' han detto) con una gamma così ampia di tasti, una pulizia nel suono splendida)
Yamaha DGX 505 (modello avanzato...bella e tutto il resto, però preferisco la prima)
Yamaha Synth S90 ES
Yamaha Tyros 2 (gioiellino in design, ma continuo a preferire la 305)
Kurzweill che però da un po' fa le bizze, devo mandarla a far riparare

Poi forse per inaugurare il nuovo tour (vedesi il topic sugli sfoghi) comprerò anche una tastiera Yamaha Clavinova. Però il costo è molto alto, anche perchè in due mesi i miei hanno già  sganciato i soldi per una batteria, un mixer a 12 piste e due casse amplificate per i concerti da 200 watt...
vabbeh che il 6 ottobre compio gli anni

8) :mrgreen: :mrgreen:

edit: nel primo edit mi ero scordato la Kurzweill

per i pianoforti per ora abbiamo esportato i due verticali nell' appartamento a Parma, per cui a casa mia mi ritrovo il
gp1 yamaha
il c3 yamaha (ereditato, lissù ci ha suonato Pollini, non so se lo conoscete)
e lo Steinway

poi a Parma ho due verticali, uno piccolo e brutto ma con un suono coi controbiip e un altro che era di mio nonno che chiamo "il clavicembalo malaccordato" perchè è scordato da 20anni :mrgreen: però ha ancora i tasti in avorio. Prima avevo anche il bechstein, am ora è a far riparare la "carrozzeria"...
Ultima modifica di FLOYDMAN il mer giu 21, 2006 8:48 pm, modificato 1 volta in totale.
Who was breaking away from the pack
Who was only a stranger at home
Who was ground down in the end
Who was found dead by the phone
Who was dragged down by the stone

Avatar utente
Ironbell
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 6200
Iscritto il: lun mag 10, 2004 6:57 pm
Contatta:

Messaggioda Ironbell » mer giu 21, 2006 6:09 pm

ma non avevi anche dei pianoforti :roll:

metti metti :wink:
The Lunatic is in my Head
and I become Comfortably Numb.

p.s. ero Pinknoise e in fondo sento ancora di esserlo ;)

Avatar utente
vinz
Senior
Senior
Messaggi: 3440
Iscritto il: mar mag 02, 2006 1:46 am
Località: CalaBBBRifornia (o Calafrica... bho???)

Messaggioda vinz » mer giu 21, 2006 6:53 pm

aaaaahhh....

avevo dimenticato di dirvi che ho un pianoforte a coda della KAPS...

...e dal numero di serie stampato dentro (con l'aiuto dell'ottimo database online) ho scoperto che è stato costruito nel decennio fra il 1881 ed il 1889... :shock:

...sapevo che era vecchio (avendolo preso i miei d'occasione negli anni 50) ma non fino a questo punto... :shock:

...peccato solo che sia SCORDATISSIMO (non lo suono da più di vent'anni :? )...

...però ha una timbrica veramente OK! :wink:


...e poi c'ho pure questo :shock: (reperito di recente ad un mercatino dell'usato per pochi euro):

Immagine

...che ho scoperto (sempre online) essere un VIOLIN-ZITHER della KLINGENTHAL (strumento tradizionale tedesco costruito intorno al 1920) , che per il momento ho solo potuto immortalare nella mia pagina su myspace, siccome ha la tavola armonica sottostante incurvata ed il "ponte" completamente scollato... :roll:

...per finire (anche se sono strumenti OT) ho un JAMBAY ed una BALALAIKA SOPRANO...

saluti :mrgreen:
...and everything under the MOON is in tune...

Avatar utente
Ironbell
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 6200
Iscritto il: lun mag 10, 2004 6:57 pm
Contatta:

Messaggioda Ironbell » mer giu 21, 2006 7:12 pm

:shock:

:mrgreen:
The Lunatic is in my Head
and I become Comfortably Numb.

p.s. ero Pinknoise e in fondo sento ancora di esserlo ;)

Avatar utente
slm442
Wallaro
Wallaro
Messaggi: 130
Iscritto il: lun giu 19, 2006 2:03 pm
Località: Staffolo
Contatta:

Messaggioda slm442 » lun giu 26, 2006 5:08 pm

Sono Joy

Segreto:
conobbi qualche tempo fa un tastierista moooolto ma mooolto bravo ed anche abilissimo programmatore.
Lui rimase positivamente colpito da ciò che ero riuscito a tirar fuori dalla mia strumentazione ma vedevo nella sua espressione qualcosa che non andava!
Dopo mille domande mi disse una frase alquanto sibillina.
Ora non ricordo precisamente tutte le parole ma posso dirvi il significato.
Noi sopratutto,tastieristi di cover PF,abbiamo un compito molto arduo.
Ricordiamoci però una cosa i suoni utilizzati da Jon e da Rick sono suoni compositi.
Ad esempio SHINE ON non è soltanto uno "string" ma è composto anche da un organo Farfisa, ed un piano forte(ovviamente modificato nei filtri,con tanto sustain e decay per i "tombolanti" bassi.
Il segreto quindi è quello di ascoltare nel profondo i suoni e non prendere un samples o un program che si assomiglia direttamente dalla tastiera.

Consiglio per l'ascolto:

stanza vuota,silenzio assoluto ottime cuffie e buon divertimento.
Scrivete su un pezzo di carta tutto ciò che avete ascoltato e solo dopo averlo fatto sedetevi davanti alle vostre tastiere.

Buon lavoro a tutti.

Dimenticavo ho impiegato circa 1 mese per il solo di Shine On,
la partenza è stata da un'onda saw!!!!!!!!!

Avatar utente
vinz
Senior
Senior
Messaggi: 3440
Iscritto il: mar mag 02, 2006 1:46 am
Località: CalaBBBRifornia (o Calafrica... bho???)

Messaggioda vinz » lun giu 26, 2006 8:48 pm

interessante la cosa...eheheh clap clap

...che ricercare i suoni di Rick fosse una cosa molto difficile non avevo il benchè minimo dubbio... (per questo ero curioso di sapere cosa avessi usato :wink: ...ma era pura curiosità )...

...ma a questo punto mi chiedo... come faceva Rick a metà  degli anni 70 a suonare dal vivo un timbro "composito" avendo solo due mani ed essendo le tastiere dell'epoca "slegate" l'una dall'altra? (infatti il protocollo midi non credo esistesse ancora... :? )

...perchè oggi ci sono mille modi per suonare un timbro composito con la tecnologia attuale e semmai il problema è quello di saper scegliere (ed abbinare) i timbri fra loro... :mrgreen:

...forse un modo poteva essere quello di usare un mellotron con i nastri "custom" rifatti proprio secondo le proprie esigenze? (ne butto una lì...)

vinz
...and everything under the MOON is in tune...

Avatar utente
slm442
Wallaro
Wallaro
Messaggi: 130
Iscritto il: lun giu 19, 2006 2:03 pm
Località: Staffolo
Contatta:

Messaggioda slm442 » mar giu 27, 2006 8:30 am

Son Joy Vinz.

Quello che un tempo era semplice oggi è diventato molto arduo.

Prendi ad esempio il Moog: hai mai provato a riprodurre le continue oscillazioni di tensione ( voltaggio) che ha questo strumento ?
Hai mai provato ha riprodurre l'accordatura in tempo reale dello strumento con una tastiera digitale?
Qualche post fa ho riportato il mio set up Key ideale.non a caso sono tutti strumenti d'epoca.
Poi di fondamentale importanza è che se Rick apriva troppo un filtro del suo MS20 o dell'AKS Sinthy VCS3 non era un probleva :lui componeva noi "coveriamo".

I difetti degli strumenti di una volta sono divenuti pregi quasi irriproducibili e noi si "pena" per stonare le tastiere!!!!!!!!!!

Dimenticavo per il Tuor Division Bell i Pink Floyd hanno assoldato un super esperto di programmazione il Sig. Daniel Fisher che ha seguito e fatto la progr.di ogni singolo suono e sequenza riuscendo a riprodurre in maniera splendida "On the Run" con un Kurzweil K2000 VP".

Ciao.

Avatar utente
vinz
Senior
Senior
Messaggi: 3440
Iscritto il: mar mag 02, 2006 1:46 am
Località: CalaBBBRifornia (o Calafrica... bho???)

Messaggioda vinz » mar giu 27, 2006 1:01 pm

slm442 ha scritto:Son Joy Vinz.

Quello che un tempo era semplice oggi è diventato molto arduo.

I difetti degli strumenti di una volta sono divenuti pregi quasi irriproducibili e noi si "pena" per stonare le tastiere!!!!!!!!!!


verissimo!!! clap clap

...i synth di oggi (soprattutto quelli che cercano di riprodurre gli "analogici" ) hanno il problema di essere "freddi" proprio perchè troppo precisi...

...comunque ci stanno alcuni emulati software che cercano di tener conto di questi "difetti" degli originali a cui si ispirano...

...ad esempio mi riferisco ai virtual synth della "Arturia" tipo appunto il Moog Modular , il MiniMoog ed il CS80 (emulato della vecchia Yamaha) .... molto realistici... :wink:

...al proposito è anche interessante il fatto che col "Native Instruments B4" (riproduzione dell'Hammond B3) si può impostare lo "stato" dell'organo... da "nuovo" a "da buttare" (con un conseguente aumento della scordatura degli oscillatori)...

interessante sto discorso... clap clap
...and everything under the MOON is in tune...