Bootleg leciti.

Bootlegari unitevi
Avatar utente
Ironbell
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 6200
Iscritto il: lun mag 10, 2004 6:57 pm
Contatta:

Messaggioda Ironbell » mer gen 18, 2006 7:45 pm

mi chiedo come dei "bootleg" possano essere "ufficialmente" aquistabili, essendo tali non potrebbero essere vendibili....a meno che non siano più tali :shock:
The Lunatic is in my Head
and I become Comfortably Numb.

p.s. ero Pinknoise e in fondo sento ancora di esserlo ;)

Avatar utente
Mrpinky
Senior
Senior
Messaggi: 2870
Iscritto il: dom giu 19, 2005 10:18 pm
Località: Delta del Po, nella parte più oscura della Luna!
Contatta:

Messaggioda Mrpinky » mer gen 18, 2006 7:54 pm

Essenzialmente un BOOTLEG è un DISCO, una registrazione illegale di un concerto, stampato du vinile senza il permesso del gruppo o della casa discografica. Bootleg si usa comunemente per indicare una registrazione illegale, impropriamente chiamato anche col sinonimo di counterfeit o di reproduction.

COUNTERFEIT invece è un disco che è stato riprodotto dall'originale illegalmente e suona come l'edizione normale. Di solito ha la stessa copertina e label. Si riconosce solo da pochissimi dettagli.

Se parliamo di cd, si usa ROIO.
Comunque i dischi stampati illegalmente in teoria rientrano nella legge sui diritti d'autore, mentre i roio non si dovrebbero vendere, è illegale, ma lo scambio è ammissibile.
MP
MR.PINKY
The Mr.Pinky Discography, http://digilander.libero.it/mrpinky

The Lunatics, http://www.thelunatics.it
PINK FLOYD. STORIE E SEGRETI (Giunti, 2012)
IL FIUME INFINITO. TUTTE LE CANZONI DEI PINK FLOYD (Giunti, 2014)

Avatar utente
BrainDamage
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 5660
Iscritto il: ven apr 30, 2004 7:13 am
Località: Una nazione di merda
Contatta:

Messaggioda BrainDamage » mer gen 18, 2006 8:03 pm

La cosa più strana è che fino a qualche anno fa giravano i cd con tanto di marchio SIAE,ma non credo che i proventi andavano ai Floyd
************************************************************
I've been mad for fucking years.....absolutely years

************************************************************

Avatar utente
Mrpinky
Senior
Senior
Messaggi: 2870
Iscritto il: dom giu 19, 2005 10:18 pm
Località: Delta del Po, nella parte più oscura della Luna!
Contatta:

Messaggioda Mrpinky » mer gen 18, 2006 8:27 pm

Vero, li ho visti sulle liste delle cover-art.
Stefano
MR.PINKY
The Mr.Pinky Discography, http://digilander.libero.it/mrpinky

The Lunatics, http://www.thelunatics.it
PINK FLOYD. STORIE E SEGRETI (Giunti, 2012)
IL FIUME INFINITO. TUTTE LE CANZONI DEI PINK FLOYD (Giunti, 2014)

Avatar utente
heart of the sun
Floydiano
Floydiano
Messaggi: 926
Iscritto il: gio gen 20, 2005 6:56 pm
Contatta:

Messaggioda heart of the sun » gio gen 19, 2006 12:59 am

BrainDamage ha scritto:La cosa più strana è che fino a qualche anno fa giravano i cd con tanto di marchio SIAE,ma non credo che i proventi andavano ai Floyd

io ne ho quelcuno, un po , di roio "originali" con il marchio SIAE
di roio ne ho un po originali
che mi ricordi il live in venezia, il live in motreux 71 qulche cd della great dane records ecc ecc, tutti con il marchio SIAE

Avatar utente
Ironbell
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 6200
Iscritto il: lun mag 10, 2004 6:57 pm
Contatta:

Messaggioda Ironbell » gio gen 19, 2006 12:39 pm

Mrpinky ha scritto:Essenzialmente un BOOTLEG è un DISCO, una registrazione illegale di un concerto, stampato du vinile senza il permesso del gruppo o della casa discografica.


infatti, è per questo che mi chiedo come possano essere "ufficialmente" aquistabili :?

a chi pagano i diritti d'autore...a chi ha registrato il bootleg :mrgreen:
The Lunatic is in my Head
and I become Comfortably Numb.

p.s. ero Pinknoise e in fondo sento ancora di esserlo ;)

Avatar utente
Wolfpack
Senior
Senior
Messaggi: 2140
Iscritto il: mar gen 18, 2005 1:07 pm
Località: San Giovanni Rotondo
Contatta:

Messaggioda Wolfpack » sab set 23, 2006 6:08 pm

Ancora un'altro bootleg lecito:

Allegato insieme ad una rivista dal titolo "Uno" uscì (non so quando però) un CD dal titolo "Livewall" contenente la prima parte di uno dei concerti dell'80-81.
Di piu non so (per adesso).
RW 10 05 2002 Milano - RW 12 06 2002 Roma - NM 27 04 2005 Milano - PINK FLOYD 02 07 2005 Londra - RW 17 11 2005 Roma - DG 24 03 2006 Milano - DG 26 03 2006 Roma - RW 04 06 2006 Verona - RW 16 06 2006 Roma - RW 12 07 2006 Lucca - RW 23 04 2007 Milano

Avatar utente
Arber
Floyder con le palle
Floyder con le palle
Messaggi: 5355
Iscritto il: dom lug 10, 2005 3:12 pm
Località: Roma
Contatta:

Messaggioda Arber » sab set 23, 2006 6:43 pm

Eccolo!!!

http://www.pf-db.com/index.php?concert_ ... eg_id=1138

E devo dire che non ho aspettato un nanosecondo quando l'ho visto dal mio fedelissimi vinilpusher...

E oltre a questo ho comprato pure: http://www.pf-db.com/index.php?concert_ ... leg_id=127

Due chicche insomma.

La cosa strana è che il LiveWall c'ha pure la SIAE... :shock:
A questo punto mi viene da pensare che in quel periodo c'erano diverse leggi a riguardo.
Del tipo che se magari una rivista (come nel caso di questo roio) decidesse di distribuire delle copie, paga i diritti al gruppo direttamente...
Sennò non si spiega la SIAE sopra... Mah!

(però cmq hanno tutto un'altro fascino i bootleg "originali")

Avatar utente
Albatross
Floydiano
Floydiano
Messaggi: 748
Iscritto il: gio gen 27, 2005 5:37 pm
Località: labyrinths of coral caves
Contatta:

Messaggioda Albatross » sab set 23, 2006 8:26 pm

qualità ??
After all it's not easy
Banging your heart against some mad bugger's wall

Avatar utente
Arber
Floyder con le palle
Floyder con le palle
Messaggi: 5355
Iscritto il: dom lug 10, 2005 3:12 pm
Località: Roma
Contatta:

Messaggioda Arber » dom set 24, 2006 3:24 pm

Allora, il primo (Live Wall) è un odienz. Ed veramente buono.
Il secondo invece (from the other side) è perfetto.
Si tratta di 3 tracce (time, brain damage e us and them) prese dalle sessioni ad Ebbei Rod di DSOTM.
La qualità  quindi è ottima, ma il sound generale è diverso.
E poi cmq visto che i brani erano in sviluppo ci sono delle differenze, tipo manca l'assolo dopo "starting gun" su time. C'è un assolo su brain damage che manca sull'album.
Invece su us and them manca l'echo dopo le strofe ed altre piccole cose...

Cmq è figo sentire un "altra versione" della perfezione...
;)

Avatar utente
crazydiamond77
Floydiano
Floydiano
Messaggi: 982
Iscritto il: lun apr 16, 2007 5:53 pm
Località: Parthenope, ma mi sento figlia del mondo

Re: Bootleg leciti.

Messaggioda crazydiamond77 » gio set 27, 2007 1:54 pm

Wolfpack ha scritto:-Il dizionario del rock, miti di ieri e di oggi n.1 Armando Curcio editore. Pink Floyd Live in London 1971. (Audiocassetta contenente Atom heart mother, if sul lato A. Embryo, green is the color e careful with that axe eugene sul lato B. Qualità  audio eccellente. Il concerto è quello del 16 09 1970 al Paris theatre di Londra. E' stata pubblicata anche una versione in CD.




Io ho la versione CD, sulla quale ho sempre avuto la voglia di sapere la data precisa, anche perchè in copertina c'è scritto "Live in London 1971" mentre sul Cd c'è scritto "Live in London 1970".

Grazie Enzo, finalmente ho trovato data e luogo! :D
And if the band you're in starts playing different tunes, I'll see you on the dark side of the moon

Si vive in un'epoca in cui solo gli ottusi sono presi sul serio e io vivo nel terrore di non essere frainteso (Wilde)

Chiunque sia un po' specialista è, a rigor di termini, un idiota (Shaw)

Avatar utente
vinz
Senior
Senior
Messaggi: 3440
Iscritto il: mar mag 02, 2006 1:46 am
Località: CalaBBBRifornia (o Calafrica... bho???)

Re: Bootleg leciti.

Messaggioda vinz » ven set 28, 2007 3:30 pm

mah... riguardo ai bootlegs con marchio siae mi viene da pensare 2 cose...

la prima è che ricordo che si attaccassero al fatto che una precisa incisione sonora, se non viene pubblicata nei primi venti anni dalla data di registrazione allora diventerebbe "libera" da vincoli legati alla pubblicazione... (non mi riferisco ai diritti d'autore, ma solo al diritto di pubblicare :wink: ) ...e comunque sta norma me l'ha spiegata proprio un agente siae...
...alla luce di ciò mi spiego alcuni vecchi bootlegs (tipo "The Live Pink Floyd" col concerto di rotterdam 67) con scritto sulla copertina il fatto che la registrazione fosse vecchia di più di 20 anni...

...poi riguardo alla presenza del marchio siae bisogna notare che in italia è possibile mettere in commercio un disco SOLO se ha il bollino siae, anche se si dovesse trattare di un lavoro di propria composizione, completamente autoprodotto e fatto in casa!
...difatti feci al mio amico agente siae proprio sta domanda: "se io mi produco autonomamente la mia musica e non mi iscrivo alla siae, e perciò non deposito neanche sti brani in siae, posso poi vendermi il mio disco?" la sua risposta è stata "NO, devi per forza iscriverti in siae e depositare i brani se vuoi essere in regola" ( :shock: :shock: :shock: )
...insomma... traetene le vostre conclusioni... :mrgreen: ( :? )

in definitiva, nei booltegs con marchio siae dei floyd , il marchio serviva proprio per ripartire i diritti d'autore agli artisti (a prescindere dal fatto della pubblicabilità  dopo 20 anni) e, cosa carina, se non viene dichiarato a chi devono andare ste royalties da parte di chi si fa "timbrare" i dischi per metterli in commercio allora ste royalties vengono ripartite a tutti gli iscritti siae in proporzione alla quantità  di diritti che già  percepiscono... e lo stesso capita nei concerti (anche amatoriali) ove si lascia il modulo siae senza titoli dei brani eseguiti (oppure ove si indichino titoli a caso) ... perciò tutte le volte che la siae non trova il legittimo destinatario delle royalties in pratica le distribuisce in proporzione ... (ovvero vanno quasi tutte a Casadei e Vasco :smt003 )

spero che tutto ciò vi possa essere di interesse...

saluti :mrgreen: testa dura
...and everything under the MOON is in tune...

Avatar utente
Andrea
Senior
Senior
Messaggi: 2403
Iscritto il: dom mag 02, 2004 11:05 pm
Località: Cosenza
Contatta:

Re: Bootleg leciti.

Messaggioda Andrea » mar ott 02, 2007 3:42 pm

Questa è l'ennesima dimostrazione di che mafia sia la Siae...tristess.. :shock:
"Heaven sent the promised land
Looks alright from where I stand
Cause I'm the man
On the outside looking in
Waiting on the first step
Show where the key is kept
Point me down the right line
Because it's time"

Avatar utente
vinz
Senior
Senior
Messaggi: 3440
Iscritto il: mar mag 02, 2006 1:46 am
Località: CalaBBBRifornia (o Calafrica... bho???)

Re: Bootleg leciti.

Messaggioda vinz » mar ott 02, 2007 11:37 pm

ehhehe :mrgreen:

è proprio lo stesso commento che feci al mio amico "agente" quando mi ha spiegato sti meccanismi...

...ma nello stesso tempo mi ha fatto notare (e va detto :wink: ) che la siae è anche l'unico mezzo "efficace" che gli artisti hanno per difendere le proprie opere dal plagio e per "incassare" le "dovute" royalties... difatti se ci fai caso ovunque ci sia sfruttamento ai fini commerciali della musica (discoteche, concerti, pub, radio, feste di piazza ecc...) in pratica c'è sempre un agente siae che "vigila"... ergo, dal punto di vista dell'autore non è poi una cosa così negativa. :wink: :smt003

certo... se le tue opere vengono vendute, suonate e riprodotte pochissime volte probabilmente le royalties non ti arricchiscono (e forse non ti fanno neanche coprire le spese di iscrizione)... ma se in qualche modo dovessi "sfondare" ti entrerebbero una marea di soldi in royalties...

...ad esempio pensa a quante royalties ha diritto l'autore di un jingle pubblicitario, oltre che ovviamente all'autore di un successo da hit-parade... (in TV o radio i numeri si moltiplicano per i milioni di potenziali fruitori)

come ho scritto sopra, la mia unica nota negativa è i non potersi autoprodurre al 100% senza essere iscritto in siae (a meno che non si regalino i propri dischi :? ) ...ma se ci pensi il "mandare in giro" la propria musica senza protezioni è un'arma a doppio taglio, ovvero, se non piace a nessuno non rischi niente mentre se piace a qualcuno è liberissimo di copiartela e tu non puoi in pratica farci nulla... :roll:

saluti :mrgreen: testa dura
...and everything under the MOON is in tune...

Avatar utente
Mrpinky
Senior
Senior
Messaggi: 2870
Iscritto il: dom giu 19, 2005 10:18 pm
Località: Delta del Po, nella parte più oscura della Luna!
Contatta:

Re: Bootleg leciti.

Messaggioda Mrpinky » dom nov 02, 2008 2:14 pm

Non so dove mettere la notizia, se del caso spostate...

http://www.rockol.it/news-97167/Bootleg ... britannico
MrP
MR.PINKY
The Mr.Pinky Discography, http://digilander.libero.it/mrpinky

The Lunatics, http://www.thelunatics.it
PINK FLOYD. STORIE E SEGRETI (Giunti, 2012)
IL FIUME INFINITO. TUTTE LE CANZONI DEI PINK FLOYD (Giunti, 2014)