Pagina 9 di 12

Re: PROGSTER TRA DI NOI?

Inviato: dom set 02, 2007 11:47 pm
da DarkSide79
Sì ce l'ho, non è affatto male. :smt002
Qualcuno conosce, ascolta Kevin Ayers? io mi son permesso di consigliare un paio di dischi (joy of a toy, shooting at the moon, e anche i successivi non sono male). Per me ne vale la pena, spero possa emozionarvi ;)

Re: PROGSTER TRA DI NOI?

Inviato: lun set 03, 2007 12:14 am
da Atom
Eccome no, ci abbiamo pure il topic apposito :mrgreen:

viewtopic.php?f=20&t=1097

:wink:

Re: PROGSTER TRA DI NOI?

Inviato: mar set 04, 2007 12:32 pm
da Mathilda
Non riesco a togliere l'omonimo degli EL&P dal lettore....porca miseria, The Barbarian è davvero un pezzo spettacolare!!!! clap clap

Io sono una "novizia" del prog, e mi era stato detto di "lasciare quasi per ultimi" EL&P perchè erano molto pesanti...invece, al mio orecchio sono ascoltabilissimi....barocchi sì, ma con una vena hard-rock, e soprattutto dopo aver visto i loro travolgenti live show li ascolto sotto un'ottica diversa....ora mentre l'album scorre non posso fare a meno di visualizzare questi tre ragazzi biondi, uno che pesta sulla batteria come un forsennato, un'altro che violenta le tastiere prendendole a schiaffi e coltellate, e l'altro che con un'acustica e una voce angelica intona "Take a pebble"...

Re: PROGSTER TRA DI NOI?

Inviato: mar set 04, 2007 12:37 pm
da Atom
la musica è soggettiva, se una cosa è pesante per uno non è detto che lo sia per un'altro... ma poi stiamo parlando di Chiaretta, mica micio micio bau bau :D :wink:

viva gli ELP! :D clap clap

Re: PROGSTER TRA DI NOI?

Inviato: gio set 06, 2007 1:13 am
da krodino
qualcuno conosce gli Shadow Gallery??
consiglio caldamente Carved in Stone!!!
forse l' avevo gia segnalato da qualche parte, comunque ascoltatelo e poi mi dite :D

è un gruppo moderno, ma credo che vi possa piacere lo stesso

Re: PROGSTER TRA DI NOI?

Inviato: dom set 09, 2007 10:17 pm
da DarkSide79
Proseguo con la mia personalissima lista di acquisti stranieri risalenti ai primi mesi del 2007 con relativo giudizio (sempre da prendere con le molle sia chiaro):
1) AUDIENCE: The house on the Hill.
Viene definito il miglior disco della band. Io ne posseggo due (l'altro è l'omonimo che insomma, vuoi per l'anno, ma col prog poco ci azzecca). La canzone omonima (The house on the hill) è una bella suite con fiati possenti e incalzanti. Complessivamente è un lavoro abbastanza piacevole. Voto 6
2) BEGGAR'S OPERA: Act One.
Questo è un classico esempio in cui il Rizzone, almeno per quel che mi concerne, ci ha preso. Difficile esprimere un giudizio su un disco che al terzo ascolto continua a non dirti nulla, o se volgiamo continua a evidenziare somiglianze qua e là  con un sacco di gruppi. Per quel che può valere il mio giudizio, rimandato ai prossimi ascolti.
3) EGG: omonimo.
Un organo incredibile, un disco davvero fighissimo, zeppo di classicismi e mirabilanti passaggi di tastiera. Ci sono tre-quattro pezzi davvero straordinari, strumentali, coinvolgenti. Disco davvero consigliato. Voto 7
4) KHAN: Space Shanty
Se siete amanti del Canterbury, ecco un altro mirabile esempio capace di emozionare e coinvolgere con i suoi misugli rock, improvvisazioni jazz e uno stile impeccabile. Un pezzo come Drive to Amsterdam è un piccolo diamante, ma ne seguono molti altri lungo il disco. Purtroppo è una band che ha inciso solo questo lp. Voto 7
5) QUATERMASS: Omonimo
Cavolo, li metti sù e subito la mente corre ai Deep Purple e agli Elp. Incredibile che un disco del genere sia relegato nel calderone della scena minore. Siamo di fronte davvero a un disco potente e gagliardo. Non c'è la chitarra, ma le tastiere fanno benissimo il loro dovere con mirabili virtuosismi a cavallo fra hard rock e prog. Voto 7
6) SKIN HALLEY: Omonimo
Caparbia fusione fra rock e jazz, con fiati incalzanti e varie soluzioni musicali, a volte anche ben riuscite. Non sarà  un disco indimenticabile, ma ci sono alcuni pezzi che vale la pena ascoltare. Uno su tutti: All Alone. Voto 6
7) STRAWBS: From the withcwood.
Che il signor Wakemann faccia parte della band, almeno fino a questo disco, dovrebbe in qualche modo elevarne la qualità  complessiva. Ma questo è un folk un pò spirituale che poco spazio lascia ai barocchismi che saranno propri di Rick in futuro. Album abbastanza povero di momenti di vera verve, anche se affascina un certo sapore antico di stampo quasi medioevale.
8 ) CARAVAN: Cunning Stunts.
Siamo molto lontani dai primi Caravan (questo disco è del 75). Nonostante tutto questo disco ha la peculiarità  di essere piuttosto piacevole, vuoi per il fatto che le venature pop del periodo tardo qui si tramutano in vere e proprie pennellate che contribuiscono all'orecchiabilità  dell'album. Come dire, poco prog ma molto melodico. Vietato agli ortodossi, rimane però un disco che si fa ascoltare volentieri. Voto 6.5
9) DREAM THEATER: Systemathic Chaos.
Non riesco ad ascoltarli più da parecchi anni, non almeno gli ultimi lavori. Ho sentito pareri anche entusiastici su questo album, ma a me sinceramente non ha detto nulla di nuovo. Pago il fatto di essere stato un appassionato della prima ora, questi DT mi sembrano lontani anni luce. Qualche sprazzo qua e là  mi è anche piaciuto, ma nel complesso non mi sono entusiasmato.
10) PORCUPINE TREE: Fear of a blank planet.
Si sa che entrare a far parte di un'etichetta come la RoadRunner può voler dire tante cose, a partire dal fatto che si sale di categoria, si allarga il mercato, si guarda agli USA. L'insieme di queste cose poteva risultare pericolosissimo, ma per fortuna, almeno per ora, il mutamento un pò meno psichedelico non ha intaccato il mio giudizio complessivo su una band che mi piace ancora. Menzione per My Ashes (un pezzo meraviglioso), e le architetture di tastiera di un incredibile Barbieri. Voto 7

Ripeto che il mio giudicare è strettamente personale e non si avvale certo della presunzione di essere oggettivo ;)

Re: PROGSTER TRA DI NOI?

Inviato: lun set 10, 2007 9:58 am
da crazydiamond77
DarkSide79 ha scritto: Proseguo con la mia personalissima lista di acquisti stranieri risalenti ai primi mesi del 2007 con relativo giudizio (sempre da prendere con le molle sia chiaro):
1) AUDIENCE: The house on the Hill.
Viene definito il miglior disco della band. Io ne posseggo due (l'altro è l'omonimo che insomma, vuoi per l'anno, ma col prog poco ci azzecca). La canzone omonima (The house on the hill) è una bella suite con fiati possenti e incalzanti. Complessivamente è un lavoro abbastanza piacevole. Voto 6


Confermo il giudizio equilibrato su quest'album, abbastanza gradevole. :wink:

DarkSide79 ha scritto: 2) BEGGAR'S OPERA: Act One.
Questo è un classico esempio in cui il Rizzone, almeno per quel che mi concerne, ci ha preso. Difficile esprimere un giudizio su un disco che al terzo ascolto continua a non dirti nulla, o se volgiamo continua a evidenziare somiglianze qua e là  con un sacco di gruppi. Per quel che può valere il mio giudizio, rimandato ai prossimi ascolti.


organo hammond sempre in evidenza, riarrangiamenti a mio parere non originalissimi che pescano nel repertorio classico, un evidente debito nei confronti dei Nice, hard-prog che deve molto ai primi Deep Purple.
un dischetto discreto, non malvagio, ma che non riesce a coinvolgermi.

DarkSide79 ha scritto: 3) EGG: omonimo.
Un organo incredibile, un disco davvero fighissimo, zeppo di classicismi e mirabilanti passaggi di tastiera. Ci sono tre-quattro pezzi davvero straordinari, strumentali, coinvolgenti. Disco davvero consigliato. Voto 7

4) KHAN: Space Shanty
Se siete amanti del Canterbury, ecco un altro mirabile esempio capace di emozionare e coinvolgere con i suoi misugli rock, improvvisazioni jazz e uno stile impeccabile. Un pezzo come Drive to Amsterdam è un piccolo diamante, ma ne seguono molti altri lungo il disco. Purtroppo è una band che ha inciso solo questo lp. Voto 7


Due album graziosi, al cui interno si ritrovano piccole perle da ascoltare. Raccomandati. clap clap

DarkSide79 ha scritto: 5) QUATERMASS: Omonimo
Cavolo, li metti sù e subito la mente corre ai Deep Purple e agli Elp. Incredibile che un disco del genere sia relegato nel calderone della scena minore. Siamo di fronte davvero a un disco potente e gagliardo. Non c'è la chitarra, ma le tastiere fanno benissimo il loro dovere con mirabili virtuosismi a cavallo fra hard rock e prog. Voto 7


Ecco l'ennesimo esempio di band "minore" che di minore non ha proprio nulla e che è riuscita ad incidere un solo disco.
Davvero un bell'album, secondo i miei gusti, da cui sembrano attingere ispirazione molti gruppi nei loro lavori successivi.
Per esempio Post War Saturday Echo non vi ricorda qualcosa di italico? :mrgreen:

Re: PROGSTER TRA DI NOI?

Inviato: lun set 10, 2007 2:08 pm
da DarkSide79
:roll: Signori, questa è Fabiana, per chi non la conoscesse ancora...
:wink:
clap clap

Re: PROGSTER TRA DI NOI?

Inviato: lun set 10, 2007 2:19 pm
da crazydiamond77
:oops: :oops: :oops:
:wink:

Re: PROGSTER TRA DI NOI?

Inviato: lun set 10, 2007 2:23 pm
da BrainDamage
Piacere,Fabrizio :mrgreen:

Re: PROGSTER TRA DI NOI?

Inviato: sab ott 20, 2007 10:34 am
da crazydiamond77
e stamattina mi mancano un pò quelle belle chiacchierate fra offuscati :smt003
giornatina di relax e che fò? svolazzano nella stanza le note di tali East of Eden. :D
E' il 1969, il loro album d'esordio è Mercator Projected.
Per la cronaca, gli East of Eden parteciparono all' Amougies Festival in Belgium, insieme a Frank Zappa, Pink Floyd, Captain Beefheart, Soft Machine. 8)
Che dire, mi affascinano le loro sonorità  primordiali, sospese fra rock psichedelico e prime atmosfere progressive, con tanta contaminazione jazz e folk. :smt001

Re: PROGSTER TRA DI NOI?

Inviato: mar dic 18, 2007 2:39 pm
da Shine on
Bene bene... sabato sera mi sono inoltrato nella Janis-Psichedelic-Home :smt048 portando con me un innocente, inconsapevole e inconscio DVD vuoto da 4.7GB.

La mia intenzione era quella di farmici mettere su i lives dei Genesis (e già  qui siamo in argomento prog :smt028 ), ma non è stato possibile :( ...allorchè Simo e Arber me lo hanno prestato :smt118 (grazie mille, cicci :wink: ) e il mio DVD vuoto?!!!! boh Che fine ha fatto?!!!?! boh

Me lo hanno riempito tutto (ehm, con carelle vuote, giusto per indicare le cose da comprare ai negozi di CD :wink: :D ) di prog italico :shock: ...dovevate vedere Arber e Max che sommergevano la povera Simo al pc, con le dita che si sovrapponevano ("metti questo... no, questo... quest'altro, meglio quello là ...." ...approposito, i prog-parziali-archivi di quel PC mettono paura :smt103 :smt003 ). Insomma 4.7 GB di purissimo prog italico finemente selezionato :smt028

Arber ha subito detto: "mi raccomando non più di un gruppo per settimana" :smt108
Max ha quindi dedotto: "ne avrai per 10 anni almeno" :smt108
Allorchè io preoccupato ho detto a tutti: " :smt087 non è che è in pericolo la mia vita sociale? :smt087 Non uscirò più di casa? :smt088 "

:smt003 :smt003

Aggiungo un abbraccio caloroso a tutti i presenti alla serata di sabato (compreso Vince :smt003 ), sono stato benissimo, grazie davvero!! :smt001 :arrow:
Bene bene, ringrazio

Re: PROGSTER TRA DI NOI?

Inviato: mar dic 18, 2007 2:48 pm
da Arber
Shine on ha scritto:Allorchè io preoccupato ho detto a tutti: " :smt087 non è che è in pericolo la mia vita sociale? :smt087 Non uscirò più di casa? :smt088 "


La tua vita sociale E' SINCERAMENTE IN PERICOLO SOLO SE NE ABUSI. Per questo ti dico non più di un gruppo a settimana!!! Perché finisci per rincoglionirti (nel vero senso della parola) e non riesci a gustare tutto.

Quindi gustati la prog-abbondanza!!!
E occhio a non offuscarti!!!
:mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

Re: PROGSTER TRA DI NOI?

Inviato: mar dic 18, 2007 2:52 pm
da Max Waters
Certo Andrea, non devi abusare del prog....

ti basta vedere Arber e capirai come potresti diventare :smt042

Re: PROGSTER TRA DI NOI?

Inviato: mar dic 18, 2007 3:15 pm
da crazydiamond77
Arber ha scritto:E occhio a non offuscarti!!!

mmmmh...credo che ormai già  sia sulla buona strada :lol:

Buona prog-indigestione Andy :smt003 :smt003 :smt003

mi raccomando...piccole dosi, capito?
P-i-c-c-o-l-e d-o-s-i!
Il prog va assimilato e assaporato lentamente :smt002