Pagina 4 di 7

Inviato: mar dic 27, 2005 5:47 pm
da Andrea
In principio,Time non l'ho citata io.
Eppoi io mi riferivo ai soliti 4 accordi (gli stessi..bada bene a queste parole) usati da Waters per costruire lo scheletro delle canzoni.

Time è composta da 4 accordi, non scritti tutti da Waters...anzi credo nessuno, ma il suo forte sono gli effetti sonori, il cambio vocale e il mitico assolo di Gilmour.

E cmq io PARLAVO SOLO DI SCRITTURA. Gli arrangiamenti e le esecuzioni sono altre robe..


Andrea

Inviato: mar dic 27, 2005 8:17 pm
da FLOYDMAN
...santa pazienza.... :shock:

Inviato: mar dic 27, 2005 9:19 pm
da Ironbell
veramente Time nel bridge ne ha qualcuno in più e alcuni son pure 7me major :mrgreen:

ma dopo la doverosa precisazione direi che si stà  lentamente scivolando nell'OT :smt004:

Inviato: mer dic 28, 2005 12:25 am
da Andrea
Pinknoise ha scritto:veramente Time nel bridge ne ha qualcuno in più e alcuni son pure 7me major :mrgreen:

ma dopo la doverosa precisazione direi che si stà  lentamente scivolando nell'OT :smt004:
appunto (a tutte e 2 le cose). :lol:



Andrea

Inviato: mer dic 28, 2005 1:26 am
da Homer Simpson
Comunque anche nei brani di Barrett il numero degli accordi non che così elevato. E giusto una sezione ritmica più caotica che da quell'impressione di più accordi.

Inviato: mer dic 28, 2005 10:04 am
da Arnold Layne
Homer Simpson ha scritto:Comunque anche nei brani di Barrett il numero degli accordi non che così elevato. E giusto una sezione ritmica più caotica che da quell'impressione di più accordi.


Sono tutti accordi di 15+/9°C :lol:

Ritornando al topic (che è meglio) prima di giudicare Barrett chitarrista dovremmo ascoltare qualche live in più (giudicarlo da una sola apparizione mi sembra troppo riduttivo).
La genialità  e le innovazioni di Barrett in campo musicale credo che non si possano discutere.
Sulle differenze tra Roger e Syd avrei qualcosa da dire, ma se a qualcuno interessa discuterne sarebbe meglio aprire un altro topic.

Inviato: mer dic 28, 2005 1:16 pm
da Stratocaster
Ho ascoltato con estremo interesse le vostre diverse opinioni, ed ora mi è diventato tutto un pò più chiaro....veniamo al punto....
1) il dvd in mio possesso è ( documentandomi dal libro di Schaffner), TONITE LET' S ALL MAKE LOVE IN LONDON (1968; instant INI MENOP 002[INGHILTERRA] ) ( colonna sonora ):
INTERSTELLAR OVERDRIVE ( tre frammenti monchi ) ( ripubblicata con INTERSTELLAR OVERDRIVE integrale e NICK'S BOOGIE, 1990-see for miles see Cd 258).
2) ho riascoltato con attenzione TPATGOD e ho fatto alcune riflessioni. Syd Barrett ha dato il meglio di sè in studio e non dal vivo. Mi è piaciuto molto il riff chitarristico in LUCIFER SAM, che, a mio parere, ricorda, per le prime due battute, DAY TRIPPER dei BEATLES ( lo stesso riff mi sembra sia ripreso prima con la guitar, poi col basso in un brano successivo, forse THE GNOME)....per non parlare poi dei cori stile WHO in MATHILDA MOTHER, o in FLAMING in cui la voce di Barrett (peraltro, l'ho ritenuto sempre il più dotato vocalmente ) "simula" una voce alla MICK JAGGER di LADY JANE, in TAKE UP THY STETHOSCOPEAND WALK (da non sottovalutare affatto) , mi è piaciuto molto il piano di WRIGHT che riprende armonie jazzate e l'organo alla maniera di Ray Manzarek dei DOORS.
Splendida ASTRONOMY DOMINE....inizia con chitarra ribattente il MI e poi la frase musicale iniziale termina con un accordo dissonante di Mi settima aumentata. La parte cantata riprende il MI naturale per passare poi al MI bemolle SOL ,LA .Credo quindi che gli accordi principali e il vocalizzo in in progressione discendente per semitoni, si snodi sull'accordo di La maggiore per poi tornare al Mi...
In conclusione....ritmi in 3/4, atmosfere ed armonie alla BEACH BOYS, l'ottima capacità  vocale di Barrett, danno l' idea di un che di innovativo ed estremamente anticipatore di tendenze successive.
Dal vivo, continuo ad affermare che da l'impressione di suonare peggio di mia nonna :mrgreen: .....per ragioni ovvie, comunque....
Continuo a pereferire tutto ciò che è venuto dopo la "dipartita" di Barrett...è semplicemente una questione di gusto personale. :smt004:

Inviato: mer dic 28, 2005 1:39 pm
da Mathilda
la stessa Time che tu citi è basata su una struttura semplicissima (i soliti 4 accordi). Echoes dura 23 minuti e se non è composta da 4 accordi poco ci manca...per non parlare di One Of These Days (qui gli accordi sono solo 2) e non credo che i su citati siano brani noiosi o poco originali


Una delle caratteristiche migliori dei Floyd è proprio quella di aver costruito pezzi meravigliosi e incredibilmente complessi e strutturati proprio partendo da basi semplicissime. Ho ascoltato un demo di "Money", era solo uno scheletrico giro di chitaraa, e ascoltate cosè diventato: grazie dalla chitarra di David, all'intro in 7/4 con i registratori di cassa e al sax si è trasformata in una canzone inimitabile!

Anche i giri di basso di 2 note (ripeto: 2 note) di Roger caratterizzano il tipico suono dei Floyd.

Inviato: mer dic 28, 2005 1:44 pm
da Mathilda
riguardo a Syd (per restare on topic) io credo che il suo uso della slide, degli effetti, l'eco ecc... ne facciano un chitarrista apprezzabile. Avete provato a suonare i suoi pezzi? :wink:

Le sue canzoni sono gemme incorniciate da tappeti sonori che evocano molte più immagini di un qualsiasi assolo di Steve Vai! :mrgreen:

Inviato: gio dic 29, 2005 2:47 am
da Stratocaster
Ah, per chiudere in maniera "razionale" il topic, aggiungo una sola precisazione, anche se ovvia; non avevo alcuna intenzione di offendere ovviamente nessuno (neanche Syd), non sono influenzata da alcunchè tipo di pregiudizio e scusatemi se posso esservi apparsa un pò "voltagabbana"....La questione è nata per me dalla visione di un dvd che non doveva essere decontestualizzato dall'epoca che lo ha generato....(da me). Grazie per i suggerimenti "aggarbati" di andare a riascoltare album di maggior spessore.

Comunque......Dave....forever!!!!!

Inviato: gio dic 29, 2005 10:34 am
da TONYFLOYD
...credo che un tipo di "polemica" come quello appena trascorso , scusate tanto , non abbia molto senso , per troppe ragioni.
Probabilmente non tutti si troveranno daccordo con queste mie parole, ma credo che i discorsi fatti in precedenza, forse siano piu' facilmente indicati ad argomenti di natura "calcistica".
Parlando di musica , le "cose" si fanno (a mio parere) piu' complicate , perche' entrano in gioco fattori soggettivi che "offuscano" una eventuale analisi razionale .
Sono pienamente daccordo con chi dice che per "apprezzare" il periodo Barrett come Artista , significhi dover conoscere il contesto in cui esso e' stato presente.
Detto questo, sinceramente non mi sentirei di confrontare (tecnicamente parlando) , Dave e Syd , o Dave e Roger , o Roger e Rick ecc , ecc !!!(anche perche' il confronto e' impari , dato che la mole di lavoro degli altri Floyd riguardo quello di Barrett e' enormemente maggiore), forse un confronto sarebbe stato possibile farlo qualora Syd Barrett fosse rimasto pienamente in salute mentale , con una ventina di dischi realizzati e vederlo ancora in giro per il mondo a fare concerti, ma questo e' solamente una ipotesi !
Syd Barrett bisognerebbe apprezzarlo (se si ha la volonta' di farlo) come Artista in senso generico senza pregiudizi e "muri mentali" , per quello che ha scritto, per quello che ha "ispirato" ed "influenzato" e se vogliamo anche per un certo carisma , e non solamente per la sua tecnica chitarristica !
Dopo tutto cio' , io dico che se ancora oggi dopo tanti anni c'e' gente che in una maniera o l'altra gli rende omaggio , suonando suoi pezzi o anche solo parlandone (compreso noi ) , be', un motivo ci deve essere !!!
...e poi come dice Povey nel suo libro, in una maniera o nella'altra e' come se Syd non avesse mai lasciato il gruppo (per tutti i riferimenti che la vita artistica dei Floyd si porta dietro ) !!!
..Bye , Bye my friends !!!

Inviato: gio dic 29, 2005 11:48 am
da Homer Simpson
Non mi sembra che qui qualcuno abbia criticato Syd Artisticamente parlando. Ci manchrebbe. La creatività  e il genio del Diamante Pazzo NON SI DISCUTONO (così come quella di Roger). La critica era più su un fronte tecnico/chitarristico nei live e credo che su questo si può discutere, eccome. :wink:

Inviato: gio dic 29, 2005 1:04 pm
da TONYFLOYD
...e allora puoi discutere quanto vuoi (rischiando di scadere nello scontato e nelle banalita') tanto (in questo mondo) c'e' sempre qualcuno che e' meglio di qualcun altro !!!
Con il "senno di poi" e dopo quaranta anni di attivita' esprimere giudizi e' semplice !!!
(in fondo lo sappiamo tutti che tecnicamente Gilmour e' superiore , ma lo sai ora , che non siamo nel '67 , e sopratutto dopo aver ascoltato solo quello, dato che diamond .....be' sappiamo tutti come e' andata!! )

P.S . chiedo scusa a tutti per lo sfogo :D
mi autocensurero' dal forum per questo ! :D

Inviato: gio dic 29, 2005 4:37 pm
da Homer Simpson
A parte che non mi sento minimamente offesso dal tuo post. Quindi non c'era bisogno di chiedere scusa :D . Poi, qui stiamo su un Forum e la cosa più ovvia da fare è discutere. Anche se l'argomento induce a chiacchere da bar dello sport. :wink: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

Inviato: ven dic 30, 2005 1:37 am
da Stratocaster
Non sono d'accordo, Homer. Sul forum, ogni argomento viene affrontato in maniera adulta e costruttiva, ed anche se si "fa finta" di polemizzare, ne vengono fuori bellissime argomentazioni, basate su nostre reali conoscenze o eventuali lacune che possono dare agli altri modo di farsi un'idea propria.....Non sono chiacchiere inutili da caffè! Pensa che mi avete indotto a riascoltare TPATGOD e a "studiare" meglio la tecnica chitarristica di Barrett.....e dici poco!!!! :wink: :wink: