Intervista a Barrett del 1967

Wouldn't You Miss Me?
Avatar utente
Atom
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 5484
Iscritto il: ven mag 07, 2004 9:19 am
Contatta:

Re: Intervista a Barrett del 1967

Messaggioda Atom » sab feb 16, 2008 11:28 am

fletcher ha scritto:pensando a Syd a volte mi sento egoista e colpevole.. perchè, in parte, dal suo tunnel son venute fuori espessioni artistiche (sue e dei suoi compagni) che a noi danno tanta soddisfazione..

Vince


hai detto una cosa davvero profonda Vì, perchè poche sono le cose concrete che materializzano l'arte, in genere guardiamo e godiamo dell'arte per il risultato finale, e tralasciamo fattori incisivi come la vita dell'artista che ha generato l'opera.. spesso l'artista viene ricordato per il fenomeno mediatico più che per la profondità  della sua esistenza... Barrett era uno di quelli e nel mondo del pop-rock ne abbiamo e ne conosciamo parecchi di esempi... mi sovviene nella pittura Antonio Ligabue, una vita scura, sofferente, il manicomio... le sue opere... :wink:
Non sorridiamo perché qualcosa di buono è successo,
ma qualcosa di buono succederà perché sorridiamo.

-----------------------
beppe

Il quadro nell'avatar è opera di Giuliano Giuggioli "Libertà".

Avatar utente
vinz
Senior
Senior
Messaggi: 3440
Iscritto il: mar mag 02, 2006 1:46 am
Località: CalaBBBRifornia (o Calafrica... bho???)

Re: Intervista a Barrett del 1967

Messaggioda vinz » sab feb 16, 2008 2:21 pm

Atom ha scritto:mi sovviene nella pittura Antonio Ligabue...


da non confondere con Luciano, eh? :mrgreen: :wink:
...and everything under the MOON is in tune...

Avatar utente
Atom
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 5484
Iscritto il: ven mag 07, 2004 9:19 am
Contatta:

Re: Intervista a Barrett del 1967

Messaggioda Atom » sab feb 16, 2008 11:44 pm

testa dura :lol:
Non sorridiamo perché qualcosa di buono è successo,
ma qualcosa di buono succederà perché sorridiamo.

-----------------------
beppe

Il quadro nell'avatar è opera di Giuliano Giuggioli "Libertà".

Avatar utente
Gigiolo Aunt
Novizio
Novizio
Messaggi: 18
Iscritto il: mer set 02, 2009 4:32 pm

Re: Intervista a Barrett del 1967

Messaggioda Gigiolo Aunt » mer set 02, 2009 7:31 pm

Interessante quello che dite, e in parte mi trovo d'accordo. In Syd ho apprezzato proprio il fatto che ha continuato a vivere umilmente tentando di rimuovere il suo passato, e vivendo giorno per giorno alimentando il suo amore per la pittura, lo trovo comunque un esempio di vita e di rara umiltà . Quando poi ascolto le sua canzoni, soprattutto quelle da solista provo sempre una grande emozione per le ultime parole che ci ha lasciato, soprattutto quelle di "Feel" e "Dark Globe".
And what exactly is a dream?
And what exactly is a joke?

Avatar utente
Atom
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 5484
Iscritto il: ven mag 07, 2004 9:19 am
Contatta:

Re: Intervista a Barrett del 1967

Messaggioda Atom » mer set 02, 2009 7:38 pm

non mi ricordavo che dicessero i testi che hai citato (sprattutto feel) e sono andato a leggermeli, davvero sono molto belli : Wink :

ecco una cosa che ho lasciato indietro curiosare sui testi solisti.... :think:
Non sorridiamo perché qualcosa di buono è successo,
ma qualcosa di buono succederà perché sorridiamo.

-----------------------
beppe

Il quadro nell'avatar è opera di Giuliano Giuggioli "Libertà".

Avatar utente
Gigiolo Aunt
Novizio
Novizio
Messaggi: 18
Iscritto il: mer set 02, 2009 4:32 pm

Re: Intervista a Barrett del 1967

Messaggioda Gigiolo Aunt » mer set 02, 2009 8:14 pm

Atom ha scritto:non mi ricordavo che dicessero i testi che hai citato (sprattutto feel) e sono andato a leggermeli, davvero sono molto belli : Wink :

ecco una cosa che ho lasciato indietro curiosare sui testi solisti.... :think:



Si sono molto interessanti, la stessa "long gone" rivela una certa drammaticità , con quel ritornello da brividi...
And what exactly is a dream?
And what exactly is a joke?