Pagina 3 di 3

Re: The Endless River

Inviato: mar dic 02, 2014 7:18 pm
da Ironbell
fletcher ha scritto:no no, io lo stampo watersiano lo trovo da DArk Side in poi... testi impegnati, innanzi tutto... e poi pezzi strutturati, melodie ridondandi.. e, cosa principale, concept album... esattamente come The Pros e Amused... è risaputo che il discorso concept è stato introdotto da Roger.. ecco, io identifico il suo "marchio" esattamente con questa idea di fare un disco.. non 8 canzoni più o meno indipendenti ma un tema su cui sviluppare e riprendere idee musicali e riflessioni personali...

forse nn mi sono espresso bene quando tu parlavi dei dischi prodotti nei '70, io mi riferifo all'inconfondibile e amabilissimo Pinkfloydsound, in particolare riferito a quanto scrissi:
ironbell ha scritto:no Vince, mi spiace, ma lo stampo Watersiano lo trovi solo da TW in avanti, quelle lunghe e oniriche pause, quel parlato che può piacere o no etc...
Ora non voglio dissertire dove TW lo trovo noioso o interessante a differenza dei precedenti dove non c'era un attimo o una nota che dava una impronta che non fosse Pink, non c'ero ma si sente e sono certo che tutti e quattro collaboravano oltre a smussare i rispettivi spigoli affinchè uscisse quella pasta chiamata PinkFloysound.
che poi Rogers abbia introdotto il concept ci stà tutto, così come io prima amavo la loro musica molto più tardi mi interessavo ai testi : Wink :

infine il marchio più che evidente ed immortale, sebbene sia una Suite e non un concept, Echoes, quì trovi tutti quegli ingredienti da me citati 002

Re: The Endless River

Inviato: mar dic 02, 2014 10:51 pm
da pieffe
Ironbell ha scritto:(...)
cmq sono curiosissimo di leggere le tue impressioni (chissà mi facciano ravvedere), e qualche replica di Francè compresa : Wink :


Un po’ "ammaccato", ma eccomi… vediamo: il disco a me è parso elegante, poetico e un po’ malinconico. Elegante: nulla può essere quello che i Pink Floyd sono stati negli anni d’oro, ma richiama quelle atmosfere che il gruppo ha saputo abilmente creare (siamo nel 2014, ma il disco suona ancora dannatamente floydiano: IMHO, ma è così). Poetico: lo è molto, nelle pennellate di stile, che si possono sentire in questo lavoro conclusivo; i Floyd sono questi (peccato l’assenza di Roger: sottoscrivo, ma mettiamocelo in testa che è andata così). Malinconico: beh, è il canto del cigno di Rick; è l’omaggio fatto dagli altri 2 Floyd sia a lui, sia all'intero gruppo; infatti, le atmosfere ricordano, con un po' di tristezza, ciò che loro (tutti e 5) sono stati e ciò che hanno creato insieme. Per i richiami stilistici, che dire… io li sento: sento la batteria di Pompeii, la slide cupa e corposa degli anni '70, ma anche il sound degli anni ’80 di A Momentary del successivo Division Bell… poi, le atmosfere create dalle mani di Wright all’Hammond e le sue arie al pianoforte (conservate fin dai primi anni ’90, quando questo sound era già un ricordo e la musica aveva già preso altre vie)… chiaro, è da considerare che siamo nel 2014 e gli anni ’70 (ma non solo quelli) resteranno scolpiti nelle registrazioni dell’epoca e non potranno più tornare come tali, se non così... "riviste" e con un velo di tristezza a fare da sfondo… insomma, un ricordo lontano, come quando guardi quelle vecchie fotografie un po' scolorite... L’ideale, per apprezzarlo è partire da questo. Poi non potrei pensare ai Floyd riproposti come eco (appunto) di loro stessi tipo gli AC/DC che ti fanno album dopo album “sempre uguali” (e questa non è necessariamente una critica, intendiamoci). Cosa può mancare? Direi, oltre a Roger (mi pare ovvio), un po’ più di parole, di cui si sente la mancanza… cosa c’è di troppo? Forse quello stile ambient, che è un po’ eccessivo e snatura un po’… in ogni caso non si può parlare di capolavoro, di un’opera d’arte (di quelli ne hanno già fatti, più di uno), ma è un ottimo album e il lavoro mi è piaciuto.
Shine on. : Smile :
Pieffe.

Re: The Endless River

Inviato: mer dic 03, 2014 9:33 am
da fletcher
Ironbell ha scritto:così come io prima amavo la loro musica molto più tardi mi interessavo ai testi : Wink :


ecco, diciamo che io sono stato un po' più equilibrato, nel senso che ho sempre cercato di "acchiappare" entrambe le cose e di miscelarle in parti uguali (forse con una leggera maggiore attenzione ai testi).. ovvio che questo disco mi suoni "strano", innanzi tutto per la quasi totale assenza di testi..

ma anche come il carissimo
pieffe ha scritto:… cosa c’è di troppo? Forse quello stile ambient, che è un po’ eccessivo e snatura un po’…


quell'atmosfera Lounge, da Buddhabar... in alcuni passaggi proprio non mi riesce di accostarla ai Floyd...

Ironbell ha scritto:infine il marchio più che evidente ed immortale, sebbene sia una Suite e non un concept, Echoes, quì trovi tutti quegli ingredienti da me citati 002

ma anche una Atom... : Wink :
infatti credo che il concept sia logica evoluzione della Suite... la differenza sostanziale, apportata senza'altro da Roger, è la presenza più corposa dei testi..

Re: The Endless River

Inviato: mer dic 03, 2014 8:02 pm
da Ironbell
è giusto che ogni testa abbia la sua percezione, la vita sarebbe UHT : Wink :
poi se quelle percezioni vengono espresse in modo non totalitario ma per esprimere le (appunto) proprie percezioni ed emozioni, quanto scritto spiega molte cose ed è giusto sia così.
abbiamo parlato in modo sincero ed oggetivo per la nostra sensibilità, dovrebbe sempre essere così! : Thumbup :

L'analisi di Francesco è la stessa che ho avuto e credo molti, in particolare sui richiami o omaggi, io .. purtroppo ha apprezzato molto meno, avrei di gran lunga preferito che i "superstiti" si fossero impegnati su cosa sanno fare molto bene, ci stavano pure i richiami ma su pezzi completi o meglio dire completati, è proprio quest'ultimo che secondo me manca, quando ci si congeda da un pubblico (credo numericamente e generazionalmente unico al mondo) si deve fare il botto. Infine sarà anche questione di punti di vista, chi si emoziona riconoscendo Rick dalle sue dita che scivolano sulla tastiera (aveva emozionato anche Natalie Cole con Unforgettable) dove per la carità io amo e ritengo rilevante il suo apporto alle opere passate, ma chi ha architettato tutto questo è in vita, quindi poteva scegliere, scegliere di valorizzare una carriera unica.

Re: The Endless River

Inviato: gio dic 04, 2014 11:14 am
da fletcher
Ironbell ha scritto: ma chi ha architettato tutto questo è in vita, quindi poteva scegliere, scegliere di valorizzare una carriera unica.


esatto... condivido pienamente...
altro che canto del cigno... a me sto disco pare un miagolio di un gatto che soffre di insonnia... :|

Re: The Endless River

Inviato: gio dic 04, 2014 8:55 pm
da Ironbell
hahahaha.. dai.. magari un pò saporifero : Lol : : Lol : : Lol :
ma il gatto miagola di notte per altri motivi : Wink :

Re: The Endless River

Inviato: ven dic 05, 2014 10:22 am
da fletcher
beh, considerando che David ha sette figli... non mi sono sbagliato poi tanto... : Lol :

Re: The Endless River

Inviato: ven dic 05, 2014 7:32 pm
da Ironbell
044 044 044 7 riconosciuti o legali : Eeek :

chissà quanti Ghilmurini che girano inconsapevoli :whistle:
:think: a pensarci bene mi sa che non ha faticato come i gatti : Lol : : Lol : : Lol :

Re: The Endless River

Inviato: ven dic 05, 2014 11:03 pm
da pieffe
Siete OTer 005
Shine on.
Pieffe.

Re: The Endless River

Inviato: sab dic 06, 2014 9:12 pm
da Ironbell
044 044 044
:whistle:

Re: The Endless River

Inviato: mar dic 09, 2014 10:04 am
da fletcher
propongo la nomina di pieffe a moderatore.. : Lol :

Re: The Endless River

Inviato: mer dic 10, 2014 7:53 pm
da Ironbell
mozione approvata : Thumbup : : Thumbup : : Thumbup :
così tutto si allinea, gli unici che scrivono sono graduati* : Lol : : Lol : : Lol :

poi... il capo latita, quindi i Topi ballano 044 044 044


*) sembriamo quei Giapponesi che non sanno che la guerra è finita e continuano a perlustrare :whistle:

Re: The Endless River

Inviato: gio dic 11, 2014 8:50 am
da fletcher
si, ma loro stavano in una sperduta isoletta del pacifico... beati loro... : Cool :

tornando al disco...
da un po' di giorni mi rigira nella testa Louder than words.. : Mr green :

Re: The Endless River

Inviato: gio dic 11, 2014 7:50 pm
da pieffe
044 moderatore?
Non ho ancora cambiato colore però. 005
Shine on.
Pieffe.

P.S. Louder than words... Louder... Louder... :violin:

Re: The Endless River

Inviato: ven dic 12, 2014 7:44 pm
da Ironbell
fletcher ha scritto:
tornando al disco...
da un po' di giorni mi rigira nella testa Louder than words.. : Mr green :

LTW così come Anisina (richiamino con U&T), sono pezzi gradevoli, forse sono, in particolare LTW, gli unici a non provocare un coitus interruptus 004
IMHO se ci avessero/avesse lavorato di più con la consueta cura maniacale nei dettagli e nelle scelte, forse sarebbero stati meno "consumabili" :whistle:

vedemm 017