Another Brick In The Wall, che canzone stupida!

Qui potete scrivere tutto sulla storia,i concerti e altre curiosità della band
Avatar utente
wallhiker
Fan
Fan
Messaggi: 419
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:35 pm
Contatta:

Another Brick In The Wall, che canzone stupida!

Messaggioda wallhiker » mer mag 04, 2005 8:45 pm

Sono in totale disaccordo con l'idea dei Pink Floyd che "non abbiamo bisogno di educazione" (We don't need no education). Penso che quello sia un testo odioso e stupido. L'educazione è la sola cosa di cui abbiamo bisogno.

Sting (quello che cantava Doo Doo Doo Daa Daa Daa)
Give birth to a smile
Give birth to a smile
Give birth to a smile,
everytime you think about it

Avatar utente
Gilmourina88
Fan
Fan
Messaggi: 306
Iscritto il: lun gen 03, 2005 10:50 pm
Località: Roma
Contatta:

Messaggioda Gilmourina88 » mer mag 04, 2005 8:56 pm

è chiaro che è frutto di una ribellione del tempo, e che le cose adesso, dopo circa 30 anni sono a dir poco cambiate...
a me piace molto ed è molto interessante il loro moto di ribellione 8)
se fossi stata del periodo, li avrei appoggiati. :mrgreen:
^Gil
p.s:a me piace tantissimo ABITW! :smt004:
Julia dream, dreamboat queen, queen of all my dreams.

Avatar utente
wallhiker
Fan
Fan
Messaggi: 419
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:35 pm
Contatta:

Messaggioda wallhiker » mer mag 04, 2005 9:09 pm

Dimenticavo di dire che l'intervista risale al 1985 (6 anni dopo il disco, 4 dopo il film) e che Sting ha fatto l'insegnante.
Give birth to a smile

Give birth to a smile

Give birth to a smile,

everytime you think about it

Avatar utente
Albatross
Floydiano
Floydiano
Messaggi: 748
Iscritto il: gio gen 27, 2005 5:37 pm
Località: labyrinths of coral caves
Contatta:

Messaggioda Albatross » gio mag 05, 2005 8:29 am

Io sono d'accordo con Sting... tutti abbiamo bisogno di educazione! Ma il problema è se chi te la impartisce ha volgia o no di insegnare... dopo ben 15 anni passati sui banchi di scuola (anche se spesso latitavo :wink: ) mi son reso conto che sono in pochi quelli che insegnano per la gioia di farlo! Io per esempio non insegnerei mai...

Cmq già  che parliamo di cultura... ieri sera girando a caso la tv... su all music trasmettevano "another brick..." e c'erano sotto le didascalie che spiegavano la canzone... non le ho viste tutte ma quelle che ho visto dicevano che "the wall" è un'opera rock concepita come rigetto della divisione della germania e rifiuto dela comunismo e della guerra fredda!!!! Se uno fa il critico musicale in TV un po' di + dovrebbe saperlo! Per non parlare dell'altro giorno alla radio hanno messo "Stairway to heaven" e l'ahnno interrotta prima di ...and as we wind on down the road...
L'ignoranza non la sopporto :mrgreen: :mrgreen:
After all it's not easy
Banging your heart against some mad bugger's wall

Avatar utente
Sigmund Floyd
Wallaro
Wallaro
Messaggi: 157
Iscritto il: ven apr 22, 2005 7:41 pm
Località: Sicily
Contatta:

Re: Another Brick In The Wall, che canzone stupida!

Messaggioda Sigmund Floyd » gio mag 05, 2005 10:45 am

wallhiker ha scritto:Sono in totale disaccordo con l'idea dei Pink Floyd che "non abbiamo bisogno di educazione" (We don't need no education). Penso che quello sia un testo odioso e stupido. L'educazione è la sola cosa di cui abbiamo bisogno.

Sting (quello che cantava Doo Doo Doo Daa Daa Daa)


azz credevo che le stessi dicendo tu queste parole... poi ho letto Sting e mi sono rincuorato... beh cmq another brick in the wall è un chiaro segno della ribellione, l'uscire dalla massa ecco cosa rappresenta secondo me... una canzone che fà  storia ancora oggi... e continuerà  a farla nei secoli dei secoli... AMEN :mrgreen:
And you run and you run to catch up with the sun, but it's sinking

Avatar utente
Mad Max
Wallaro
Wallaro
Messaggi: 84
Iscritto il: gio mar 10, 2005 2:07 pm
Località: Da qualche parte nell'Universo
Contatta:

Messaggioda Mad Max » gio mag 05, 2005 11:06 am

Mi spiace per Sting (artista che stimo moltissimo), ma sono molto d'accordo con Roger.

Secondo me non abbiamo bisogno di educazione, dove per educazione si intende quella che comunemente viene impartita nelle scuole del mondo moderno occidentale.
Scusa caro Sting ma di questa "educazione" proprio non abbiamo bisogno!!! :smt097
Lord of Nothing

Avatar utente
PinkLady
Floydiano
Floydiano
Messaggi: 604
Iscritto il: dom mag 02, 2004 6:26 pm
Contatta:

Messaggioda PinkLady » gio mag 05, 2005 12:19 pm

Forse dipende da che tipo di educazione. Se per educazione scolastica impartita dai professori, sono d'accordo con la frase "non abbiamo bisogno di educazione". Almeno i prof di oggi pretendono di impartire la lezione e questo secondo me è sbagliato! Più si forza una cosa, più la psiche riufiuta quella cosa. SApete che molte cose s'imparano più da soli che non con l'insegnante che parla e parla e parla così meccanicamente che sembra essere stato programmato per dire determinate cose, proprio come un robot! E si, perchè ormai non ci sono più i prof che insegnano con la gioia e la passione di farlo!! Se neanche il prof stesso è stimolato, come si può pretendere che anche l'alunno lo sia?! Dicevo, che molte cose invece le s'imparano da soli, perchè solo con il proprio stimolo e la propria volontà  si ha la voglia d'imparare. E non crediate solo con le parole, ma anche osservando ciò che ci circonda o addirittura semplicemente odorando un fiore che si ha lo stimolo per imparare. Ecco perchè la frase "non abbiamo bisogno di educazione" va a fagiuolo. Non c'è bisogno di essere educati, perchè l'educazione la s'impara anche da soli. Tutto questo naturalmente è inteso come educazione "scolastica"!!
"Destino e animo sono nomi di un unico concetto" - Nietzsche
mary

Avatar utente
fletcher
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 5826
Iscritto il: sab feb 19, 2005 4:21 pm
Località: flester Memorial Home
Contatta:

Messaggioda fletcher » gio mag 05, 2005 12:23 pm

penso ke se fosse stato davvero stupido il governo del Sudafrica non ne avrebbe vietata la diffusione e non avrebbe imposto l'arresto immediato per ki fosse stato trovato in possesso di una copia del disco...
ne ferisce più la lingua della spada ed è evidente ke loro se ne siano accorti
una giusta riflessione, un pensiero corretto o uno slogan che può affascinare il popolo fa sempre paura alla classe dirigente, specie in assenza di vera democrazia

Vince

P.S. per la cronaca il divieto fu posto il 2 maggio 1980, proprio qualke giorno fa ne ricorreva il 25° anniversario
...So ya..Thought ya...
Might like to go to the show...

Avatar utente
wallhiker
Fan
Fan
Messaggi: 419
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:35 pm
Contatta:

Messaggioda wallhiker » gio mag 05, 2005 1:32 pm

Il problema di quella canzone è probabilmente che è così bella che è riuscita ad autoestrapolarsi dall'intera opera di The Wall. È una delle poche canzoni dei Floyd che regolarmente passano alla radio ed un ascoltatore poco attento può credere che dica effettivamente "non abbiamo bisogno d'educazione".
Il problema è che nessuno dice che "non abbiamo bisogno di educazione" ma piuttosto che non abbiamo bisongo di quell'educazione studiata a pennello per ignorantizzare il popolo.
Una volta avevo un docente di storia (comunista, che rispettavo come uomo ma non come insegnante) che ci ha spiegato la seconda guerra mondiale vista dal fronte russo. Un tizio che quando spiegava la lezione parlava di "porci inglesi" e che avrà  dedicato si e no 5 minuti a spiegarci lo sbarco in Normandia e almeno 10 lezioni per spiegarci l'avanzata del fronte russo verso berlino.
Inutile dire che alla fine dell'anno scolastico eravamo tutti dei brigatisti.
Come già  avete detto voi; è questa l'educazione che vogliamo?

È vero che le cose sono molto cambiate oggi ma rimane ancora molto da fare (in svizzera ad esempio, a dipendenza dei risultati scolastici, un ragazzo viene selezionato già  a 13 anni in due tipologie di classi -A o B- e a dipendenza che finisca nella prima o nella seconda gli verrà  preclusa la possibilità  di fare il liceo e di conseguenza l'università ). Io a 13 anni avevo un solo pensierio fisso in testa: le tette!

Another Brick In The Wall, dunque, è tutto meno che una canzone stupida. Stupido è semmai chi la giudica per il suo riff.
Give birth to a smile

Give birth to a smile

Give birth to a smile,

everytime you think about it

Avatar utente
Atom
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 5484
Iscritto il: ven mag 07, 2004 9:19 am
Contatta:

Messaggioda Atom » gio mag 05, 2005 5:10 pm

Sono d'accordo in toto con quello che ha scritto wallhiker, e aggiungo che di questo pezzo se ne e' fatto sempre un uso smodato e spesso improprio, tralasciando sempre tutto il concept che sta a monte e a valle del pezzo stesso, imho.

wallhiker ha scritto: Io a 13 anni avevo un solo pensierio fisso in testa: le tette!


ehm.... io.... veramente non disdegno ancora adesso.... :P :mrgreen:
Non sorridiamo perché qualcosa di buono è successo,
ma qualcosa di buono succederà perché sorridiamo.

-----------------------
beppe

Il quadro nell'avatar è opera di Giuliano Giuggioli "Libertà".

Avatar utente
Ironbell
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 6204
Iscritto il: lun mag 10, 2004 6:57 pm
Contatta:

Messaggioda Ironbell » gio mag 05, 2005 8:19 pm

bah! ora capisco perchè Sting non mi è mai piaciuto + di tanto :mrgreen:
l'educazione è si una cosa importante ma il contesto generale del pezzo è azzeccatissimo 8)
The Lunatic is in my Head
and I become Comfortably Numb.

p.s. ero Pinknoise e in fondo sento ancora di esserlo ;)

Avatar utente
Interstellar
Wallaro
Wallaro
Messaggi: 80
Iscritto il: ven mar 11, 2005 8:44 pm
Località: Faenza, RA
Contatta:

Messaggioda Interstellar » gio mag 05, 2005 9:21 pm

Sting poteve magari osservare meglio il contesto in cui si trova la canzone, è chiaro che l'educazione che intende Roger è quella maniacale e umiliante che purtroppo molti di noi sono disposti a subire da certi professori non degni di esser così chiamati...

Avatar utente
Ironbell
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 6204
Iscritto il: lun mag 10, 2004 6:57 pm
Contatta:

Messaggioda Ironbell » gio mag 05, 2005 10:05 pm

Interstellar ha scritto:...subire da certi professori non degni di esser così chiamati...

che poi IMHO la sQuola è usata come metafora, in fin dei conti i "potenti" vogliono educarci controllarci la mente etc. ...cosa che purtroppo ci riescono anche bene :twisted:
The Lunatic is in my Head
and I become Comfortably Numb.

p.s. ero Pinknoise e in fondo sento ancora di esserlo ;)

Avatar utente
Fabio
Floyder
Floyder
Messaggi: 1885
Iscritto il: sab ago 28, 2004 6:31 pm
Località: Cantù
Contatta:

Messaggioda Fabio » ven mag 06, 2005 10:58 am

Pinknoise ha scritto:
Interstellar ha scritto:...subire da certi professori non degni di esser così chiamati...

che poi IMHO la sQuola è usata come metafora, in fin dei conti i "potenti" vogliono educarci controllarci la mente etc. ...cosa che purtroppo ci riescono anche bene :twisted:


esatto... è proprio questo il significato della canzone... clap clap
Divided...... I Fall, I fall, I fall.




RICHARD WRIGHT FAN CLUB TESSERA 00001

Avatar utente
AlexanderFreud
Fan
Fan
Messaggi: 356
Iscritto il: dom dic 19, 2004 6:07 pm
Località: Barcelóna ma sono di Reggio C
Contatta:

Messaggioda AlexanderFreud » ven mag 06, 2005 12:28 pm

Se l'educazione è quella socialista e cristiana dell'Italia, non ne abbiamo proprio bisogno, ed io mi sono sempre opposto!
E' strano che i comunisti possano essere anche cattolici, ma in Italia è così: la nostra cultura è questa, ed ho impiegato poco tempo ad accorgermi che non è valida.
Per fortuna non siamo al livello dell'idiozia degli Stati Uniti, che, in quanto a cultura ed educazione, sfociano nel ridicolo :P

Per quanto riguarda la studio, ci sono quelli che studiano come pazzi ed hanno la media del 9, però si seccano di studiare... :shock:
Io quello che facevo lo facevo volentieri, ed infatti non avevo una piatta pagella (9,9,9...) ma i 7 nelle materie che mi piacevano di più (scienze, filosofia, italiano, geografia...)
A pensarci bene avrei dovuto impegnarmi di più sulla letteratura latina che già  allora mi piaceva, oppure iscrivermi al classico e fare anche Greco; mentre adesso cerco di recuperare lentamente con letture riguardo le società  classiche.
Invece la matematica e la fisica (le materie più importanti allo scientifico) non le ho potute studiare decentemente (anche se molto meglio di un liceo classico :lol:) per colpa di professori incapaci.
Invece le professoresse che mi hanno dato di più sono state quelle più 'rigide', con le quali 'non poteva volare una mosca', e grazie alle quali qualcosa, in 5 anni, l'abbiamo appresa...

E poi c'è la capacità  di critica che da il liceo italiano, uno dei pochi aspetti positivi. :mrgreen:
Ăλέξåñδŗǿš, PinkFloydiano da sempre, collezionista dal 1998 - ^Mie-Fotografie^