torna alla home page
torna alla discografia torna ai singoli

 

Apples and Oranges - Paintbox

(Columbia DB 8310, 18 Novembre 1967)

In ballottaggio fino all'ultimo momento con altri pezzi, (Jugband Blues, OldWoman With A Casket e She Was A Millionaire), questo terzo 45 giri venne registrato il 1° novembre 1967 agli EMI Studios di Abbey Road dalla formazione originale con Syd Barrett. Le sessions di Apples And Oranges si svolsero il 30 ottobre 1967 (2 prove), il 1° novembre 1967 (3 prove) ed il 15 novembre 1967 (1 prove); quelle di Paintbox il 1° novembre 1967 (1), il 2 novembre 1967 e il 15 novembre 1967(1). Per anni si è creduto che esistesse un altro 45 giri edito contemporaneamente a questo (Jugband Blues -Apologises) ma le notizie si sono rivelate infondate ed è quindi sicuro che si sia trattato di un errore giornalistico (lo stesso Barrett, in un'intervista alla fanzine Terrapin, lo confermò chiaramente). In Francia il single uscì con una copertina a colori disegnata completamente diversa dall'inglese promozionale (Columbia CF 135,1967) mentre in America al suo posto venne pubblicato Flaming - The Gnome (in versioni identiche a quelle di The Piper At The Gates Of Dawn) che è considerato il disco più raro dei Pink Floyd (Tower Records 378, 1967).

Apples and Oranges - Barrett

Paintbox- Wright

Apples and Oranges torna sù

Got a flip-top pack of cigarettes in her pocket
Feeling good at the top
Shopping in sharp shoes
Walking in the sunshine town feeling very cool
But the butchers and the bakers in the supermarket stores
Getting everything she wants from the supermarket stores
Apples and oranges
Apples and oranges
Cornering neatly she trips up sweetly
To meet the people
She's on time again
And then I catch her by the eye then
I stop and have to think
What a funny thing to do 'cause
I'm feeling very pink
Apples and oranges
Apples and oranges
I love she
She loves me
See you See you
Thought you might to know
I'm the lorry driver man
She's on the run
Down by the river side
Feeding ducks by the afternoon tide (quack quack)
Apples and oranges
Apples and oranges
Apples and oranges

Paint Box
torna sù

Last night I had too much to drink
Sitting in a club with so many fools
Playing to rules
Trying to impress, but feeling rather empty
I had another drink
Drink, a drink, a drink, a drink, a drink, ahhhhhh!
What a way to spend that evening
They all turn up with their friends
Playing the game
But in the scene I should have been
Far away
Away, away, away, away, away
Getting up
I feel as if I'm remembering this scene before
I open the door to an empty room
Then I forget
The telephone rings and someone speaks
She would very much like to go out to a show
So what can I do
I can't think what to say
She sees through anyway
Away, away, away, away, away
Out of the front door I go
Traffic's moving rather slow
Arriving late
There she waits looking very angry
As cross as she can be
Be, a be, a be, a be, a be
Getting up,
I feel as if I'm remembering this scene before
I open the door to an empty room
Then I forget

Apples and Oranges

Ho un buffo pacco di sigarette in tasca
Sentendosi bene alla cima
Facendo compere in scarpe distinte
Camminando nella città allegra che mi pareva fredda
Ma i macellai ed i panettieri nei supermercati
Prendeva tutto ciò che voleva dai supermercati
Mele ed arance
Mele ed arance
Voltando l'angolo con cura lei sgambettava soave
Incontrare le persone
Lei è di nuovo in orario
E poi io la colgo con lo sguardo
Mi fermo e devo pensare
Come un divertente pensiero mi provocava
Mi stavo sentendo molto rosa
Mele ed arance
Mele ed arance
Io amo lei
Lei mi ama
Ti vedo Ti vedo
Pensavo tu potessi sapere
Io sono l'autista del camion
Lei è in fuga
Giù sulla sponda del fiume
Anatre appagate dalla marea di pomeriggio (qua qua )
Mele ed arance
Mele ed arance
Mele ed arance

Paint Box

La scorsa notte ne ho fatte troppe per bere ancora
Seduto in un locale con così tanta gente stupida
Giocando per dominare
Provando a far colpo ma sentendosi piuttosto vuoti
E prendevo un altro drink
Bevendo , un drink, un drink, un drink, ahhhhhh!
Che modo di passare la serata
Si fanno vivi tutti con i loro amici
Facendo il loro gioco
Ma nelle quinte sarei stato
Lontano
Via, via, via, via, via
Alzandomi,
Mi sento come se avessi già vissuto questa scena
Apro la porta di una stanza vuota
Poi dimentico
Il telefono suona e qualcuno parla
Vorrebbe molto andare fuori a vedere lo spettacolo
Che fare
Non sò veramente cosa dire
Comunque se ne accorgerebbe
Via, via, via, via, via
Vado fuori dall'ingresso
Il traffico è piuttosto lento
Arrivando in ritardo
Mi stava aspettando guardandomi arrabbiata
Esprimeva disapprovazione più che poteva
Poteva, che poteva, che poteva, che poteva, che poteva
Alzandomi,
Mi sento come se avessi già vissuto questa scena
Apro la porta di una stanza vuota
Poi dimentico